Rossi e Mugello: vittoria e prima fila mancano dal 2008

condividi
commenti
Rossi e Mugello: vittoria e prima fila mancano dal 2008
Di: Michele Merlino
28 mag 2015, 11:23

Il "Dottore" ha già vinto sette volte in Toscana, ma la pista è storicamente favorevole anche a Lorenzo e Marquez

Anche se ormai è dal 2008 che non riesce a salire sul gradino più alto del podio, pensando al Mugello non si può non pensare a Valentino Rossi, visto che dal 2002 fino appunto al 2008 ha infilato una striscia di ben sette successi consecutivi. A maggior ragione quest'anno, dato che arriva in Toscana da leader della classifica e che quindi potrebbe essere l'occasione giusta per migliorare il suo ruolino di marcia ed interrompere una striscia negativa lunga sei anni.

Un'ottava vittoria sulle colline toscane porterebbe il "Dottore" ad eguagliare le otto vittorie sullo stesso tracciato che Giacomo Agostini ha ottenuto a Spa-Francorchamps. "Ago" però continua a detenere il record assoluto, che è di dieci successi ad Imatra, tra le altre cose nove dei quali arrivati consecutivamente tra il 1965 ed il 1973.

Se dovesse arrivare un piazzamento a podio, per il pesarese si tratterebbe del decimo nella top class al Mugello, quindi sarebbe ancora ben lontano dal suo primato di 13 podi nella classe regina registrato in Australia, a Phillip Island.

Pur non essendo uno specialista delle qualifiche, Valentino ha una buona tradizione anche da questo punto di vista al Mugello: tra il 2001 ed il 2008 ha firmato cinque pole position, ma è anche vero che dopo la sua ultima partenza al palo non è più riuscito neppure ad andare a prendersi un posto in prima fila.

Tuttavia, lo scorso anno è riuscito a piazzarsi terzo al termine della gara, nonostante avesse preso il via solamente dalla decima posizione. E quello del 2014 è stato il suo settimo podio in otto gare disputate in sella alla Yamaha (le sue apparizione sono nove, ma nel 2010 non corse per la frattura alla gamba rimediata al sabato).

Veniamo ora alla concorrenza, partendo da Marc Marquez: lo scorso anno il campione del mondo in carica completò un hat trick, conquistando pole position, vittoria e giro veloce, facendo del Mugello una delle piste su cui ha vinto in tutte le classi (nel 2011 in Moto2 e nel 2010 in 125 Gp).

Parlando del Gp d'Italia però non si può non citare Jorge Lorenzo, perché negli ultimi sei anni lo spagnolo ha sempre chiuso al primo o al secondo posto, infilando tre vittorie consecutive tra il 2011 ed il 2013. Inoltre è stato anche l'ultimo a riuscire a firmare una pole position senza guidare una Honda, nell'ormai lontano 2009. Dal 2010 in avanti invece è sempre stato un pilota della Casa alata a scattare davanti a tutti.

Tra questi c'è anche Dani Pedrosa, che ha aperto questa striscia proprio nel 2010, anno in cui ha ottenuto la sua unica vittoria al Mugello. In qualifica poi ha concesso il bis anche nel 2012 e nel 2013, alla domenica però si è dovuto accontentare della piazza d'onore alle spalle di Lorenzo.

Infine, questo fine settimana c'è sicuramente grande attesa per la Ducati, che due settimane fa ha effettuato due giorni di test proprio in vista del Gp. Per trovare l'unico successo della Casa di Borgo Panigale bisogna tornare indietro al 2009, quando ad imporsi fu Casey Stoner. Quello è stato anche l'ultimo podio di una Desmosedici nella gara di casa.

Prossimo articolo MotoGP
Virgin Radio nuovo partner del Team Suzuki Ecstar

Previous article

Virgin Radio nuovo partner del Team Suzuki Ecstar

Next article

Espargaro: "Sarà difficile sul rettilineo del Mugello"

Espargaro: "Sarà difficile sul rettilineo del Mugello"

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo
Autore Michele Merlino
Tipo di articolo Ultime notizie