MotoGP | Valencia: Martin in pole nella tripletta Ducati

Le Ducati dominano le qualifiche su una pista storicamente nemica, ma lo spagnolo del Pramac Racing firma la sua quarta pole position ed interrompe la striscia di Bagnaia, che comunque è secondo davanti a Miller. Zarco completa la festa con il quinto tempo dietro alla Suzuki di Mir. Quartararo è ottavo, mentre Rossi inizierà la sua ultima gara in MotoGP dalla decima posizione, con al suo fianco Morbidelli.

MotoGP | Valencia: Martin in pole nella tripletta Ducati

Valencia non può più essere considerata un buco infernale per la Ducati. Anzi, è diventata improvvisamente una pista amica, con le Desmosedici GP che non solo hanno monopolizzato la prima fila dello schieramento del Gran Premio della Comunità Valenciana, ma sono addirittura quattro nelle prime cinque posizioni.

Si è interrotta a cinque però la striscia di pole position consecutive di Pecco Bagnaia, perché questa volta è stato Jorge Martin a mettere tutti in fila. Per il portacolori del Pramac Racing si tratta della sua quarta nel primo anno in MotoGP, ma soprattutto lo mette in una posizione invidiabile per la corona di Rookie of the Year, visto che il rivale Enea Bastianini invece scatterà dalla sesta fila.

Bagnaia sembrava vicino alla sesta partenza al palo di fila quando ha stampato il suo 1'30"000, ma poi all'ultimo giro è scivolato alla curva 2 e il madrileno è stato bravissimo ad approfittarne per diventare l'unico capace di scendere sotto al muro dell'1'30" e batterlo di 64 millesimi con il suo 1'29"936. Poco male per Pecco, che comunque prosegue un'altra striscia, quella delle prime file, arrivata a quota 10.

A completare la prima fila tutta Ducati, che in questa stagione avevamo già visto a Misano, c'è un Jack Miller finito anche lui ruote all'aria, ma alla curva 11, nel tentativo di andare a battere i due compagni di marchio. La festa Rossa poi si completa con il francese Johann Zarco, quinto a 482 millesimi per i colori del Pramac Racing.

Oltre alle Ducati, se la sono cavata egregiamente anche le Suzuki, con Joan Mir che è stato l'unico capace di interrompere il filotto di Borgo Panigale, piazzandosi quarto a 459 millesimi. Buona però anche la giornata di Alex Rins, che dopo essere passato dalla Q1 è riuscito ad infilare la sua GSX-RR in seconda gila con il sesto tempo.

La sensazione però è che la Q1 oggi possa essere stata utile, perché anche l'altro pilota che ha passato il taglio ha sfoderato un'ottima prestazione: Brad Binder ha issato la sua KTM in settima posizione, davanti alla migliore delle Yamaha, che è quella di Fabio Quartararo.

Il campione del mondo sembrava aver trovato una svolta durante la FP4, montando la gomma dura all'anteriore, ma in qualifica è tornato a tribolare e si è ritrovato a beccare quasi sette decimi, precedendo Takaaki Nakagami, unico pilota Honda capace di inserirsi nelle prime tre file.

E' stato un buon sabato per Valentino Rossi, che scatterà dal decimo posto nell'atto conclusivo della sua lunghissima e trionfale carriera. Come stamattina, quando si era guadagnato l'accesso diretto alla Q2, il "Dottore" ha provato a seguire Bagnaia, ma non è riuscito a ripetersi allo stesso livello. Per il portacolori della Yamaha Petronas si tratta comunque di una delle qualifiche migliori della stagione.

Dopo quanto aveva mostrato nel corso del weekend, probabilmente ci si attendeva qualcosina in più dell'11° posto in griglia da Franco Morbidelli, ma se anche Quartararo ha faticato, è lecito che lo abbia fatto anche il pilota italiano. E forse ha deluso un pizzico anche l'Aprilia, 12° con Aleix Espargaro che invece stamani era stato addirittura il più rapido in FP3.

Purtroppo il primo degli esclusi al termine della Q1 è stato Andrea Dovizioso, che comunque sembra aver fatto un altro passettino nella direzione della comprensione della Yamaha. Il portacolori della Petronas SRT ha mancato le prime quattro file per appena 71 millesimi, ma il 13° posto è il suo miglior risultato in qualifica da quando è rientrato.

Alle sue spalle c'è l'Aprilia di Maverick Vinales, che continua ad avere qualche difficoltà a rallentare la RS-GP e quindi per il momento non è ancora efficace come il compagno di squadra, anche se alla fine ci sono solamente due posizioni a dividerli. La quinta fila poi si completa con la KTM di Iker Lecuona.

Tutta tricolore invece la sesta, con Danilo Petrucci che inizierà la sua ultima gara in MotoGP dalla 16° casella dello schieramento, affiancato dalle due Ducati di Luca Marini e di Enea Bastianini, per il quale non sarà facile conservare i 3 punti di margine su Martin nella classifica Rookie of the Year, ma si ritrova a dover inseguire lo spagnolo.

Solamente 19° Alex Marquez, incappato in una scivolata alla curva 2 nella fase più calda della Q1. Dunque, lo spagnolo della Honda LCR si è ritrovato ai box nel momento decisivo ed ha via via perso posizioni. L'unico a non riuscire a superarlo è stato Miguel Oliveira, che sta vivendo una seconda parte di stagione davvero complicata con la sua KTM, nonostante il ritorno al telaio con cui si è imposto a Barcellona.

Non è sceso in pista Pol Espargaro, trasferito in ospedale a Valencia dopo il brutto incidente di questa mattina alla curva 13. Fortunatamente, gli esami hanno escluso la presenza di fratture, ma le contusioni al costato ed al polso destro, quindi al momento non è certo al 100% che possa essere della partita domani.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Spain Jorge Martin
Ducati 9 1'29.936 160.314
2 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 8 1'30.000 0.064 0.064 160.200
3 Australia Jack Peter Miller
Ducati 8 1'30.325 0.389 0.325 159.623
4 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 9 1'30.395 0.459 0.070 159.499
5 France Johann Zarco
Ducati 9 1'30.418 0.482 0.023 159.459
6 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 7 1'30.475 0.539 0.057 159.358
7 South Africa Brad Binder
KTM 7 1'30.509 0.573 0.034 159.299
8 France Fabio Quartararo
Yamaha 8 1'30.620 0.684 0.111 159.103
9 Japan Takaaki Nakagami
Honda 9 1'30.644 0.708 0.024 159.061
10 Italy Valentino Rossi
Yamaha 9 1'30.746 0.810 0.102 158.883
11 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 8 1'30.781 0.845 0.035 158.821
12 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 8 1'31.024 1.088 0.243 158.397

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 7 1'30.673 159.010
2 South Africa Brad Binder
KTM 8 1'30.788 0.115 0.115 158.809
3 Italy Andrea Dovizioso
Yamaha 9 1'30.859 0.186 0.071 158.685
4 Spain Maverick Ruiz Viñales
Aprilia 8 1'30.991 0.318 0.132 158.455
5 Spain Iker Lecuona
KTM 9 1'30.994 0.321 0.003 158.450
6 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 9 1'31.045 0.372 0.051 158.361
7 Italy Luca Marini
Ducati 8 1'31.073 0.400 0.028 158.312
8 Italy Enea Bastianini
Ducati 8 1'31.185 0.512 0.112 158.118
9 Spain Alex Marquez
Honda 7 1'31.251 0.578 0.066 158.003
10 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 8 1'31.319 0.646 0.068 157.886
Spain Pol Espargaró Villà
Honda 0
condividi
commenti
LIVE MotoGP | Gran Premio di Valencia: Libere 4 e Qualifiche
Articolo precedente

LIVE MotoGP | Gran Premio di Valencia: Libere 4 e Qualifiche

Articolo successivo

Espargaro: escluse fratture, ma è in dubbio per la gara

Espargaro: escluse fratture, ma è in dubbio per la gara
Carica i commenti