Valencia, Day 2: sotto alla pioggia brilla Petrucci

Valencia, Day 2: sotto alla pioggia brilla Petrucci

Tra i big girano solo Rossi e Marquez, ma in tutto scendono in pista in dieci. Diverse le cadute, ma tutte innocue

Le previsioni avevano annunciato pioggia è così è stato nella seconda giornata dei test IRTA di MotoGp a Valencia. Come si poteva immaginare, non sono stati in molti a scendere in pista: sono appena dieci i piloti (11 se si conta Cal Crutchlow, che però ha fatto solo tre curve) che lo hanno fatto e tra i big si sono visti solo Valentino Rossi e Marc Marquez, che in tutto hanno messo insieme una trentina di giri in due.

Partiamo quindi dall'elenco di quelli che sono rimasti a guardare: alla già nota assenza dei due ufficiali della Ducati, che hanno lasciato Valencia ieri, si sono aggiunti anche Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, che non hanno neppure indossato la tuta. Lo hanno fatto invece i piloti della Suzuki Aleix Espargaro e Maverick Vinales, ma solamente per scattare delle foto all'interno del box.

Ferme anche le due Yamaha del Team Tech 3 e le due Ducati dell'Avintia Racing. Per queste ultime due moto c'è una spiegazione logica: la squadra spagnola dispone di due sole Ducati "Open" ed aveva paura di poterle danneggiare con la pista bagnata, quindi ha preferito non rischiare. Senza tempi poi anche Karel Abraham, Michele Pirro, Alex De Angelis e Stefan Bradl, che domani dovrebbe provare le sospensioni Kabaya sulla sua Forward Yamaha.

Veniamo ora a quelli che hanno girato: in cima alla lista dei tempi troviamo la Ducati di Danilo Petrucci, che poco prima delle 15 ha girato in 1'42"431 e poi un attimo dopo è scivolato alla curva 1, fortunatamente senza particolari conseguenze.

L'italiano del Team Pramac ha preceduto di oltre un secondo Nicky Hayden, che oggi ha fatto il suo esordio in sella alla Honda RC213V-RS, la nuova "Open" che monta il motore dotato di valvole pneumatiche, ed ha messo insieme la bellezza di 44 tornate, girando anche nel finale dopo che la pioggia si era intensificata nelle ultime due ore.

Terzo tempo per Scott Redding, che proprio all'ultimo passaggio è sceso fino a 1'43"813, stesso identico tempo al millesimo messo a referto da Valentino Rossi. Il britannico della Marc VDS, dunque, sembra aver trovato subito un buon feeling con la RC213V sul bagnato. Per quanto riguarda il "Dottore", il portacolori della Yamaha ha completato soli 13 giri subito dopo le 14.

Tanti i giri completati dalle Aprilia: Alvaro Bautista ne ha messi insieme ben 49, risultando il più attivo di giornata, mentre Marco Melandri si è fermato a 24. I due hanno chiuso rispettivamente quinto e sesto, ma sembra che sulla loro moto oggi fosse montato il propulsore della RSV4, in quanto si puntava a lavorare sulla ciclistica ed i due nuovi motori ieri avevano dato qualche problemino a livello di elettronica (la cosa deve essere ancora confermata però).

Tra le due Aprilia si è inserito Yonny Hernandez, oggi salito per la prima volta sulla Ducati GP14.2 ereditata da Andrea Iannone. Il colombiano è stato il primo ad aprire le danze poco prima delle 12, ma alla fine ha pagato un paio di secondi. Con soli 17 giri all'attivo, tutti con la Honda 2014, Marc Marquez si è dovuto accontentare dell'ottavo posto, anche se va detto che quando ha interrotto la sua attività, intorno alle 13, era lui a comandare la classifica.

Il quadro dei tempi si completa con Loris Baz ed Eugene Laverty: il francese del Forward Racing, dunque, ha vinto nuovamente il derby tra i piloti provenienti dalla SBK, anche se è incappato in ben due scivolate, entrambe innocue. Come detto, a terra ci è finito anche Cal Crutchlow, scivolato alla curva 4 nel suo out lap e poi rimasto ai box della Honda LCR per tutto il resto della giornata.

MOTOGP, Valencia, 11/11/2014
Seconda giornata dei test IRTA
1. Danilo Petrucci - Ducati - 1'42"431 - 23 giri
2. Nicky Hayden - Honda (Open) - 1'43"598 - 44
3. Scott Redding - Honda - 1'43"813 - 42
4. Valentino Rossi - Yamaha - 1'43"813 - 13
5. Alvaro Bautista - Aprilia - 1'43"827 - 49
6. Yonny Hernandez - Ducati - 1'44"432 - 19
7. Marco Melandri - Aprilia - 1'44"873 - 24
8. Marc Marquez - Honda - 1'45"715 - 17
9. Loris Baz - Forward Yamaha (Open) - 1'46"143 - 32
10. Eugene Laverty - Honda (Open) - 1'46"871 - 26

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Danilo Petrucci
Articolo di tipo Ultime notizie