Crutchlow: "La gomma non era in temperatura"

Il pilota della Honda LCR spiega così la sua caduta avvenuta dopo appena quattro curve

Crutchlow:

Non c'è molto da dire su questa seconda giornata dei test IRTA per il Team Honda LCR: visto l'arrivo della pioggia, il rookie Jack Miller ha preferito non rischiare ed è rimasto ai box per tutte le sette ore a disposizione, ma anche a Cal Crutchlow non è andata tanto meglio.

Il pilota britannico voleva provare ad accumulare un po' di esperienza con la RC213V anche sul bagnato, ma non è riuscito ad andare oltre alla quarta curva. Come lui stesso ha spiegato, non è riuscito a mandare in temperatura la spalla destra della gomma e in questo modo e quindi è scivolato nell'out lap. Un inconveniente che lo ha portato a decidere di non tornare più in pista.

"Abbiamo deciso che non valeva la pena di girare oggi, specialmente dopo che sono caduto al primo giro subito dopo essere uscito dai box. L'asfalto era molto freddo e quindi non sono riuscito a scaldare il lato destro della gomma: quando sono arrivato alla curva 4 sono caduto quasi da fermo. Sappiamo perché è successo, ma non è un problema. So cosa bisogna fare per guidare bene con il bagnato, condizione in cui ho disputato diverse buone gare in passato" ha raccontato Cal.

La speranza è di poter proseguire i lavori domani con una giornata migliore dal punto di vista climatico: "Abbiamo un lungo piano di test da completare, ma per ora stiamo seguendo le tabelle di marcia. Spero che domani la pista possa essere asciutta fin dalla mattina, anche se temo che bisognerà aspettare il pomeriggio per avere delle buone indicazioni".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie