Bradl: "Il potenziale della Forward Yamaha è buono"

ll tedesco è stato il mattatore tra le "Open" a Sepang ed ha iniziato a trovare il feeling per spingere

Bradl:

Si chiude positivamente il primo test stagionale per il team Forward Racing ed i suoi piloti sulla pista di Sepang in Malesia.

Dopo i test di Valencia e Jerez dello scorso anno, Stefan Bradl e Loris Baz, entrambi al primo anno con il team svizzero, hanno continuato il loro lavoro in sella alle Forward Yamaha in vista della prossima stagione. Nel corso della tre giorni entrambi i piloti hanno completato oltre 120 giri migliorando costantemente i loro tempi. Bradl con un migliore di 2'00"294 si conferma al vertice della categoria "Open" ed ai limiti della Top 10, mentre Baz con il suo 2'01"624 è 19esimo.

"Possiamo dirci davvero soddisfatti del lavoro fatto qui a Sepang. Ogni giorno ho limato il mio tempo sul giro e ho chiuso nella Top 10 a ridosso dei più forti. Questo è un ottimo risultato considerati i pochi giri che ho alle spalle sulla Forward Yamaha. Mi sono adattato bene alla moto e ho preso la giusta confidenza per iniziare a spingere. Il feeling nel complesso è positivo e nel secondo test continuerò a lavorare sul setting e sull’elettronica per abbassare ancora il mio limite. Il potenziale della Forward Yamaha è davvero buono, sono ansioso di tornare in pista per il secondo test stagionale" ha detto il tedesco.

"Questo di Sepang è stato il mio primo vero test. Lo scorso anno a Valencia e Jerez ho avuto un primo approccio con la Forward Yamaha, ma è solo qui che ho iniziato davvero a girare. Al via di questa tre giorni di test il feeling non era ottimale e ne risentivo anche nella mia posizione alla guida, ma abbiamo lavorato per trovare delle buone soluzioni. Nel complesso sono riuscito a migliorarmi di oltre due secondi rispetto al primo giorno e questo è un importante punto di partenza in vista del prossimo test. Ho dovuto cambiare leggermente il mio stile di guida perché essendo più altro e pesante rispetto agli altri piloti porto più peso sul posteriore, ma sono soddisfatto. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio e setting per spingere e poter così avvicinare i più veloci della categoria Open. Non vedo l’ora di tornare in pista tra due settimane" ha aggiunto il rookie francese.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl , Loris Baz
Articolo di tipo Ultime notizie