Lorenzo non si sbilancia sul nuovo motore Yamaha

Lorenzo non si sbilancia sul nuovo motore Yamaha

"La pista era troppo lenta per fare una comparazione con quello utilizzato in precedenza"

La pioggia arrivata dopo la pausa pranzo ha rallentato tutte le squadre di MotoGp al lavoro a Sepang, ma in particolare la Yamaha. Il team ufficiale della Casa di Iwata è arrivato in Malesia con una nuova specifica di motore e con l'intenzione di provare delle nuove soluzioni di assetto per tentare di risolvere i problemi di chattering della M1. Ovviamente però non è stato possibile completare il programma previsto per la giornata di oggi, inoltre le cattive condizioni della pista non hanno neanche permesso di effettuare una comparazione con la precedente specifica del propulsore 1000. Jorge Lorenzo e Ben Spies comunque hanno chiuso con il terzo ed il quarto tempo, anche se con distacchi consistenti nei confronti del battistrada Casey Stoner. Jorge Lorenzo: "Abbiamo iniziato a lavorare su una specifica di motore differente rispetto a quella che abbiamo utilizzato nello scorso test. Oggi però è stato difficile fare una comparazione perchè le condizioni della pista erano decisamente peggiori e i tempi sul giro molto più lenti. L'arrivo della pioggia poi ci ha impedito di portare a termine il programma di lavoro che avevamo pianificato per oggi. Speriamo che le cose vadano un po' meglio domani". Ben Spies: "La mattinata è stata positiva, stavamo solo aspettando che il clima migliorasse un po' nel pomeriggio, ma non è stato così. I tecnici della Yamaha ci hanno portato diverse novità da provare in questi test, quindi ci dobbiamo concentrare sulla valutazione di questi, senza pensare troppo a cosa fanno gli altri. Speriamo solo che il meteo ci possa aiutare nei prossimi giorni".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie