Una buona simulazione di gara per Jorge Lorenzo

Una buona simulazione di gara per Jorge Lorenzo

Alla fine però lo spagnolo era stremato: "La 1000 è molto più stancante da guidare della 800"

Oggi le due M1 ufficiali non sono andate oltre al quarto e all'ottavo tempo di giornata, ma per la Yamaha la tre giorni di test a Sepang è stata decisamente positiva. Jorge Lorenzo e Ben Spies, che oggi hanno toccato entrambi l'asfalto del tracciato malese senza conseguenze, hanno avuto modo di provare nuove soluzioni a livello di motore e di assetto. E in questa terza giornata lo spagnolo ha completato anche una simulazione di gara su un passo interessante. Jorge Lorenzo: "Quella di oggi pomeriggio è stata la simulazione di gara più dura della mia carriera: devo dire che la 1000 è molto più stancante da guidare rispetto alla 800, inoltre la gomma posteriore cala molto dopo appena tre o quattro giri. Le sensazioni quindi sono diverse rispetto all'anno scorso: sembra quasi di correre sul bagnato quando bisogna controllare il posteriore in uscita di curva e in accelerazione. In ogni caso sono riuscito a finire la simulazione con un buon passo e reputo il lavoro fatto in questi test positivo, quindi voglio ringraziare tutti i ragazzi della Yamaha". Ben Spies: "Oggi è andata bene: ho fatto anche un piccolo incidente, ma siamo riusciti ad imparare tanto sulla moto, inoltre abbiamo trovato un importante miglioramento a livello di elettronica e di setting. Ovviamente sono dispiaciuto per la caduta, ma questo test ci ha detto che la moto ha un grande potenziale, quindi possiamo andare a Jerez con grande fiducia".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie