Sepang, Day 3, Ore 15: Marquez detta ancora legge

condividi
commenti
Sepang, Day 3, Ore 15: Marquez detta ancora legge
Di: Matteo Nugnes
25 feb 2015, 08:10

Il pilota della Honda arriva a 1'59"1 e precede di tre decimi Lorenzo. Anche Iannone e Rossi sotto ai 2'

Marc Marquez continua a dettare legge anche nella terza giornata dei test collettivi di Sepang (domani i big saranno di nuovo in pista, ma per la prima presa di contatto con le gomme Michelin). Il pilota della Honda ha iniziato alla grande e quando siamo arrivati alle 15 locali ha limato di otto decimi la sua prestazione di ieri, scendendo fino a 1'59"115 con la sua RC213V.

Alle sue spalle anche oggi c'è Jorge Lorenzo, ma il pilota della Yamaha ha visto crescere il suo gap fino a 322 millesimi, mentre ieri erano stati solamente 58. La sorpresa è il terzo tempo messo a referto da Cal Crutchlow, anche se va detto che il pilota della Honda LCR è uno di quelli che hanno già tentato il time attack, quindi ci sta la sua scalata al vertice.

Ennesimo miglioramento per Andrea Iannone e la Ducati Desmosedici GP15: il pilota di Vasto ora è quarto ed ha limato di altri tre decimi il tempo che aveva ottenuto ieri, scendendo fino a 1'59"722 e precedendo poco più di un decimo la M1 di Valentino Rossi (Bradley Smith ha realizzato lo stesso tempo al millesimo), che in mattinata comunque ha già iniziato a dedicarsi al lavoro in ottica simulazione di gara.

Per ora stupisce vedere Dani Pedrosa solamente in settima posizione, ma anche Andrea Dovizioso in decima. Bisogna dire però che questi due si sono dedicati a regolazioni continue sulle loro moto, quindi ci sta che per il momento non siano ancora riusciti a piazzare la loro zampata. Tra loro, in nona posizione, c'è anche la Suzuki di Aleix Espargaro, che continua a dimostrare di poter stare tranquillamente nella top ten.

La rivelazione però è senza dubbio Hector Barbera, che si è inserito addirittura in ottava posizione con la sua Ducati "Open", riducendo ad appena un secondo il suo distacco dalla vetta. E parlando di "Open" bisogna segnalare anche la caduta, per fortuna senza conseguenze, di Stefan Bradl. Oltre al tedesco del Forward Racing poi è finito nuovamente a terra anche Pol Espargaro, attualmente 11esimo.

Continuano a faticare un bel po' le due Aprilia: Alvaro Bautista è in 19esima posizione a poco più di due secondi, mentre Marco Melandri resta sempre in coda al gruppo a 4"4. Il ravennate però oggi ha la parziale scusante dei problemi tecnici che hanno rallentato la sua moto nelle prime fasi della giornata.

MOTOGP, Sepang, 25/02/2015
Terza giornata di test collettivi (Ore 15)
1. Marc Marquez - Honda - 1'59"115 - 48 giri
2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'59"437 - 42
3. Cal Crutchlow - Honda - 1'59"658 - 39
4. Andrea Iannone - Ducati - 1'59"722 - 37
5. Valentino Rossi - Yamaha - 1'59"833 - 35
6. Bradley Smith - Yamaha - 1'59"883 - 41
7. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"048 - 41
8. Hector Barbera - Ducati "Open" - 2'00"244 - 44
9. Aleix Espargaro - Suzuki - 2'00"275 - 50
10. Andrea Dovizioso - Ducati - 2'00"468 - 29
11. Pol Espargaro - Yamaha - 2'00"490 - 25
12. Danilo Petrucci - Ducati - 2'00"556 - 33
13. Maverick Vinales - Suzuki - 2'00"604 - 37
14. Stefan Bradl - Forward Yamaha "Open" - 2'00"685 - 18
15. Scott Redding - Honda - 2'00"695 - 40
16. Nicky Hayden - Honda "Open" - 2'00"813 - 33
17. Michele Pirro - Ducati - 2'00"875 - 31
18. Yonny Hernandez - Ducati - 2'01"159 - 33
19. Alvaro Bautista - Aprilia - 2'01"310 - 25
20. Mike Di Meglio - Ducati "Open" - 2'01"487 - 23
21. Karel Abraham - Honda "Open" - 2'01"536 - 28
22. Jack Miller - Honda "Open" - 2'01"593 - 40
23. Eugene Laverty - Honda "Open" - 2'01"815 - 44
24. Loris Baz - Forward Yamaha "Open" - 2'02"587 - 27
25. Alex De Angelis - ART-Aprilia - 2'03"300 - 29
26. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'03"448 - 22
27. Marco Melandri - Aprilia - 2'03"569

Prossimo articolo MotoGP
Valentino combatte il caldo con la tuta in... frigorifero!

Previous article

Valentino combatte il caldo con la tuta in... frigorifero!

Next article

Marquez: "Oggi ci siamo concentrati sull'elettronica"

Marquez: "Oggi ci siamo concentrati sull'elettronica"