Dovi e Crutchlow contenti dei progressi della GP14

Dovi e Crutchlow contenti dei progressi della GP14

La Ducati ha scelto l'opzione "Open" per continuare lo sviluppo della Desmosedici

Il Ducati Team ha concluso positivamente il secondo test IRTA sul circuito di Sepang con un ottimo terzo posto per Andrea Dovizioso e con Cal Crutchlow che si è piazzato in ottava posizione. Nei tre giorni di test, che si sono svolti quasi sempre in condizioni di caldo soffocante, i due piloti Ducati hanno completato una grande mole di lavoro, finalizzata a perfezionare lo sviluppo della Desmosedici GP14, ed entrambi hanno mostrando un costante miglioramento. Nella giornata di oggi in particolare, Dovizioso e Crutchlow hanno anche girato con il software e la centralina elettronica Dorna/Magneti Marelli previsti per la nuova opzione "Open" del regolamento tecnico MotoGp. E in serata, appena concluse le prove, il Ducati Team ha comunicato che disputerà il Campionato Mondiale MotoGp 2014 con entrambi i piloti alla guida delle GP14 in configurazione "Open". Dovizioso è rimasto particolarmente soddisfatto del tempo di oggi, il migliore mai ottenuto dal pilota forlivese su questa pista, che l’ha portato a meno di un decimo di secondo dai due piloti più veloci dei test, Rossi e Pedrosa, mentre anche Crutchlow ha mostrato notevoli progressi nel corso dei tre giorni, ed ha potuto familiarizzare ancora di più con la moto con la quale correrà la sua prima stagione in Ducati. Il collaudatore del Ducati Test Team, Michele Pirro, ha svolto un altro programma di lavoro nei tre giorni per cui non ha potuto cercare la sua migliore prestazione sul giro. Andrea Dovizioso: "Sono veramente molto contento: partiamo da Sepang confermando tutti i miglioramenti che avevamo già verificato tre settimane fa. Sono riuscito a fare un gran bel tempo, il migliore in assoluto per me su questo tracciato, soprattutto in considerazione del fatto che le condizioni della pista erano peggiori rispetto a Sepang 1. Questo vuol dire che siamo andati davvero forte! Abbiamo fatto anche un long-run di quattordici giri e sono contento anche del risultato ottenuto in questa occasione. In questo momento probabilmente non possiamo ancora competere con i primi, perché non riusciamo a tenere sempre questo passo, ma siamo riusciti davvero a migliorare tantissimo in questo test". Cal Crutchlow: "Ovviamente per me la situazione in questo test di Sepang era diversa rispetto a quella a cui ero abituato nel passato, e quindi credo che Dovi sia riuscito a sfruttare i tre giorni meglio di me, in quanto lui ha girato con una moto che conosceva già. Per me però va bene così e sono piuttosto soddisfatto dei miei risultati. Ho girato costantemente con un passo simile a quello di Dovi con gomme usate, ma non all’inizio delle mie uscite perché non avevo il feeling giusto per spingere subito forte e trovare il grip sufficiente. Dobbiamo assolutamente migliorare questo aspetto in vista delle qualifiche e delle gare. In generale abbiamo fatto buoni progressi, provando tantissimo materiale, che è la cosa più importante, e iniziando a capire il comportamento della moto con i diversi set-up. Adesso non vedo l’ora di andare in un altro circuito e di provare soluzioni nuove". Luigi Dall’Igna (Direttore Generale Ducati Corse): "Per Ducati è veramente importante continuare il lavoro di sviluppo della GP14 e abbiamo sicuramente fatto dei miglioramenti durante questo test, così come in quello precedente. Il gap che ci separa dai nostri avversari è però ancora molto grande, e quindi avere la possibilità durante la stagione di modificare il nostro motore è una cosa fondamentale per noi. Per questo motivo abbiamo scelto l’opzione Open, condividendo la scelta con i nostri piloti: Andrea e Cal si fidano molto di tutto lo staff tecnico di Ducati Corse e quindi hanno accettato la nostra decisione senza esitazione".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie