Crutchlow: "Dobbiamo migliorare in frenata"

Il pilota britannico ha ammesso che la Honda RC213V è più impegnativa da guidare rispetto la M1

Crutchlow:

Calvin Crutchlow ha un obiettivo nel 2015: riscattare l'annata nera passata in sella alla Ducati ufficiale e rilanciare la propria carriera affidandosi al team Honda LCR.

Le prime uscite del pilota britannico sono state conformtanti, con i primi due giorni di test invernali di Sepang sono stati all'altezza del talento di Crutchlow. Nella seconda giornata di test l'ex Ducati ha fatto segnare un ottimo ottavo tempo, appena dietro i team ufficiali e a Pol Espargaro con la Yamaha del team Tech3.

"Oggi è stata una buona giornata - ha ammesso Crutchlow - ma abbiamo cose da sistemare nella frenata per renderla ancora più consistente, perché di giro in giro le sensazioni cambiano continuamente e senza un apparente perché. Il team sta lavorando bene e stiamo provando un sacco di cose nuove per farmi sentire più a mio agio sulla moto. Sono contento di essere più veloce rispetto a ieri".

Il britannico ha concluso parlando della differenza di guidabilità tra Honda e le altre moto guidate in carriera: "La Honda è una buona moto e la HRC ha costruito una moto fantastica, che però è la moto fisicamente più difficile da guidare. Penso però che diverrà meno impegnativa quando imparerò a conoscerla di più". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie