Sepang, Day 1: Rossi mette tutti alle spalle

Sepang, Day 1: Rossi mette tutti alle spalle

Sule M1 ha debuttato il cambio seamless. Dani Pedrosa ha chiuso secondo e primi passi per la Ducati GP15

Nella mattinata italiana si è avolto il primo giorno del secondo turno di test invernali della MotoGP sul circuito malese di Sepang, situato a pochi passi dalla capitale Kuala Lumpur. La pista è apparsa in buone condizioni nel corso della mattinata per poi peggiorare nel pomeriggio a causa dell'elevata temperatura rilevata, che ha reso il tracciato più scivoloso. A completare un pomeriggio con poca azione in pista è arrivato il solito, improvviso, temporale e, si sa, i temporali malesi non sono mai poco intensi.

Il miglior tempo della giornata è stato colto da Valentino Rossi, che ha confermato le buone sensazioni del primo turno di prove invernali - svolte sempre a Sepang - portando la sua M1 davanti a tutti. Il "Dottore" ha fermato il cronometro in 2'00"414 nel corso della tarda mattinata, per poi non riuscire più a ripetersi con l'asfalto diventato meno performante nel corso del pomeriggio. Quinto posto invece per Jorge Lorenzo. Il maiorchino non ha replicato le buone prestazioni mostrate nelle prove di inizio febbraio, ma probabilmente si è concentrato a svolgere un lavoro di set up sulla sua M1, dati anche i 51 giri messi a referto a fine giornata. 

Da segnalare il debutto del cambio seamless sulle Yamaha ufficiali di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due alfieri della casa nipponica potranno così contare sull'ultima evoluzione del cambio che dovrebbe permettere scalate più rapide e aiutare i piloti in inserimento curva. 

Secondo posto assoluto per la prima delle Honda HRC RC213V, condotta da Daniel Pedrosa. Il pilota spagnolo ha accumulato un distacco esiguo da Rossi: poco più di un decimo, ma è riuscito a mettersi alle spalle Marc Marquez. Il giovane due volte iridato della MotoGp non ha cercato il tempo nella prima parte della giornata, mentre nella seconda non ha avuto modo di provare a dare l'assalto al cronometro a causa della pioggia. 

Sorprende la terza, ma soprattutto la quarta posizione della lista dei tempi, dove troviamo i fratelli Espargaro. Pol ha portato la Yamaha M1 del team Tech3 a ridosso dei primi due, mentre Aleix ha mostrato i primi veri segnali di progresso della nuova Suzuki, dopo che il team ha svolto passi avanti per quanto riguarda l'affidabilità del motore. 

Procede al meglio la "riabilitazione" morale di Calvin Crutchlow. Il britannico è stato in grado di issare la propria Honda del team LCR al settimo posto, davanti alla Yamaha del team Tech3 di Bradley Smith e alla seconda Suzuki del redivivo Maverick Vinales. Il giovane rookie sta mostrando un rapido adattamento alla categoria e i progressi della Suzuki lo hanno portato nella Top Ten.

Giornata di test comparativi per quanto riguarda la Ducati. Andrea Dovizioso e Andrea Iannone avrebbero dovuto girare solo con la Desmosedici GP14.3, lasciando sgrezzare la nuova GP15 a Michele Pirro, invece i due piloti titolari hanno chiesto e ottenuto di poter provare la nuova arma di Borgo Panigale, con cui hanno compiuto uno shakedown  e qualche chilometro prima di tornare in sella alla GP14.3 per degli affinamenti di alcune componenti e prove di set up. Dovizioso ha chiuso con il decimo tempo, staccato di nove decimi da Rossi, mentre Iannona è accreditato del quindicesimo crono assoluto, davanti alla Ducati Pramac di Danilo Petrucci

Da segnalare il bel passo in avanti compiuto da Aprilia, con Alvaro Bautista arrivato a un passo dalla Top Ten, in dodicesima posizione, sintomo che a Noale l'impegno è costante per cercare di rendere competitiva la nuova moto. E' andata peggio a Marco Melandri. Il ravennate ha infatti chiuso lo schieramento, in ventisettesima posizione. 

MOTOGP, Sepang, 23/02/2015
Quarta giornata di test collettivi, classifica finale

1. ROSSI, Valentino - Movistar Yamaha MotoGP - 2:00.414
2. PEDROSA, Dani - Repsol Honda Team - 2:00.543 - +0.129
3. ESPARGARO, Pol - Monster Yamaha Tech 3 - 2:00.876 - +0.462
4. ESPARGARO, Aleix - Team Suzuki MotoGP - 2:01.055 - +0.641
5. LORENZO, Jorge - Movistar Yamaha MotoGP - 2:01.162 - +0.748
6. MARQUEZ, Marc - Repsol Honda Team 2:01.190 - +0.776
7. CRUTCHLOW, Cal - CWM LCR Honda - 2:01.222 - +0.808
8. SMITH, Bradley - Monster Yamaha Tech 3 - 2:01.241 - +0.827
9. VIÑALES, Maverick - Team Suzuki MotoGP - 2:01.317 - +0.903
10. DOVIZIOSO, Andrea - Ducati Team - 2:01.355 - +0.941
11. REDDING, Scott - Estrella Galicia 0.0 Marc VDS - 2:01.592 - +1.178
12. BAUTISTA, Alvaro - Aprilia Racing Team Gresini - 2:01.740 - +1.326
13. BARBERA, Hector - Avintia Racing - 2:01.926 - +1.512
14. HAYDEN, Nicky - Drive M7 Aspar - 2:02.062 - +1.648
15. IANNONE, Andrea - Ducati Team - 2:02.142 - +1.728
16. PETRUCCI, Danilo - Pramac Racing - 2:02.225 - +1.811
17. ABRAHAM, Karel - AB Motoracing - 2:02.394 - +1.980
18. BRADL, Stefan - Forward Racing Team - 2:02.410 - +1.996
19. HERNANDEZ, Yonny - Pramac Racing - 2:02.606 - +2.192
20. LAVERTY, Eugene - Drive M7 Aspar - 2:02.730 - +2.316
21. DI MEGLIO, Mike - Avintia Racing - 2:02.941 - +2.527
22. PIRRO, Michele - Ducati Test Team - 2:03.175 - +2.761
23. BAZ, Loris - Forward Racing Team - 2:03.316 - +2.902
24. NAKASUGA, Katsuyuki - Yamaha Factory Test Team - 2:03.337 - +2.923
25. MILLER, Jack - CWM LCR Honda - 2:03.378 - +2.964
26. DE ANGELIS, Alex - Octo Ioda Racing Team - 2:03.966 - +3.552
27. MELANDRI, Marco - Aprilia Racing Team Gresini - 2:04.493 - +4.079

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento test di febbraio a Sepang 2
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Valentino Rossi , Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie