Sepang, Day 1: Marquez beffa Rossi ed è primo

condividi
commenti
Sepang, Day 1: Marquez beffa Rossi ed è primo
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
04 feb 2015, 11:20

Il pilota spagnolo ha colto il miglior tempo a sei minuti dal termine della sessione. Secondo Rossi, terzo Lorenzo

Il 2015 è iniziato proprio com'era finito l'anno passato: con Marc Marquez davanti a tutti in sella alla sua Honda RC213V HRC. Nel primo giorno di test invernali dell'anno nuovo il pilota spagnolo ha atteso sino agli ultimi minuti per issarsi in testa alla classifica generale, dopo aver affinato minuziosamente il set-up della propria moto, che già nei giorni scorsi era stata testata da Casey Stoner proprio sul circuito di Sepang

Marquez ha fermato il cronometro in 2'00"262, precedendo il primo dei piloti italiani - Valentino Rossi - per appena 118 millesimi di secondo. Lo spagnolo è riuscito a migliorare il proprio miglior tempo di giornata di oltre sette decimi nel primo e ultimo attacco al cronometro della sua giornata, non lasciando a Rossi alcuna possibilità di replica.

Il "Dottore" è stato l'altro grande protagonista della giornata odierna, in cui è rimasto in testa per tutto il pomeriggio malese dopo aver stampato un ottimo 2'00"380, che gli aveva permesso di mettersi tutti alle spalle, Marquez compreso. Al terzo posto ecco la seconda Yamaha M1 ufficiale affidata a Jorge Lorenzo. Il maiorchino è stato l'unico a saper rispondere ai tempi del pesarese, rimanendo però staccato di 141 millesimi. Da segnalare la buona forma della nuova Yamaha M1 ufficiale, apparsa da subito sulla buona strada, quella che potrebbe permettere a Rossi e Lorenzo di battagliare con il solito Marquez. Sulla M1 è stato provato un nuovo tipo di copertura degli scarichi, ideato per diminuire la fuoriuscita delle fiammate dal terminale e il pericoloso quanto dannoso inserimento di detriti.

Un'altra bella notizia per i colori italiani arriva dalla quarta posizione di Andrea Dovizioso, in sella alla prima delle due Ducati ufficiali GP14.3, ultima evoluzione della moto che lascerà posto alla GP15 a partire dai prossimi test che si terranno sempre vicino alla capitale della Malesia, Kuala Lumpur. Dovizioso è rimasto terzo a lungo nel corso del pomeriggio, per poi scivolare in sesta posizione. Il forlivese si è ripreso la terza posizione a pochi minuti dal termine, ma Marquez lo ha fatto retrocedere in quarta. Buona settima posizione per la secnda Ducati ufficiale, quella affidata ad Andrea Iannone, staccato da Marquez di un secondo e 162 millesimi.

Quinto posto per Daniel Pedrosa (caduto nel finale di sessione), il quale sembrava molto più a suo agio sulla RC213V nel corso della giornata, per poi perdersi nelle battute finali e lasciare la scena al due volte campione del mondo in carica. Alle spalle di Pedrosa ecco la prima moto non ufficiale. Si tratta della Yamaha M1 del team Tech3 affidata a Pol Espargaro, bravo a inserirsi tra gli ufficiali e a non sfigurare affatto per l'intero arco della giornata.

Detto del settimo posto di Iannone, all'ottavo troviamo Stefan Bradl in sella alla sua Forward Racing, primo pilota "Open" escludendo le Ducati. Bradley Smith su Yamaha Tech3 e Cal Crutchlow su Honda LCR hanno completato la Top Ten, da cui sono stati estromessi per pochi centesimi Scott Redding (Estrella Galicia Marc VDS Team) e i due piloti del team Pramac Ducati Michele Pirro - che ha sostituito Yonny Hernandez dolorante alla spalla - e Danilo Petrucci.

Qualche difficoltà di troppo per Marco Melandri in sella all'Aprilia Gresini, con cui non è andato oltre al ventiseiesimo posto assoluto. Il pilota ravennate ha avuto problemi alla sua moto proprio nell'ultima ora di prove mentre era in pista ed è tornato ai box grazie all'aiuto di un meccanico che lo ha spinto sino alla pit-lane. Una posizione più in basso si è classificato Alex De Angelis, scavalcato da Melandri proprio nel finale di giornata.  

Sepang, Day 1, classifica finale:

1. MARQUEZ, Marc - Repsol Honda Team - 2:00.262 
2. ROSSI, Valentino - Movistar Yamaha MotoGP - 2:00.380 +0.118
3. LORENZO, Jorge - Movistar Yamaha MotoGP - 2:00.521 +0.259
4. DOVIZIOSO, Andrea - Ducati Team - 2:00.617 +0.355
5. PEDROSA, Dani - Repsol Honda Team - 2:00.745 +0.483
6. ESPARGARO, Pol - Monster Yamaha Tech 3 - 2:00.930 +0.668
7. IANNONE, Andrea - Ducati Team - 2:01.424 +1.162
8. BRADL, Stefan - Forward Racing Team - 2:01.556 +1.294
9. SMITH, Bradley - Monster Yamaha Tech 3 - 2:01.707 +1.445
10. CRUTCHLOW, Cal - CWM LCR Honda - 2:01.713 +1.451 
11. REDDING, Scott - Estrella Galicia 0.0 Marc VDS - 2:01.917 +1.655 
12. PIRRO, Michele - Pramac Racing - 2:01.951 +1.689 
13. PETRUCCI, Danilo - Pramac Racing - 2:02.136 +1.874
14. ESPARGARO, Aleix - Team Suzuki MotoGP - 2:02.225 +1.963
15. BAUTISTA, Alvaro - Factory Aprilia Gresini - 2:02.285 +2.023
16. AOYAMA, Hiroshi - HRC - 2:02.560 +2.298
17. HAYDEN, Nicky - Drive M7 Aspar - 2:02.699 +2.437
18. BARBERA, Hector - Avintia Racing - 2:02.700 +2.438
19. MILLER, Jack - CWM LCR Honda - 2:02.807 +2.545
20. NAKASUGA, Katsuyuki - Yamaha Factory Test Team - 2:03.092 +2.830
21. VIÑALES, Maverick - Team Suzuki MotoGP - 2:03.164 +2.902 
22. LAVERTY, Eugene - Drive M7 Aspar - 2:03.295 +3.033
23. DI MEGLIO, Mike - Avintia Racing - 2:03.878 +3.616 
24. ABRAHAM, Karel - AB Motoracing - 2:03.879 +3.617 
25. BAZ, Loris - Forward Racing Team - 2:04.163 +3.901  
26. MELANDRI, Marco - Factory Aprilia Gresini - 2:04.502 +4.240 
27. DE ANGELIS, Alex - Octo Ioda Racing Team - 2:04.673 +4.411 
28. TAKAHASHI, Takumi - HRC - 2:04.719 +4.457 
29. TSUDA, Takuya - Team Suzuki MotoGP - 2:05.478 +5.216 
30. LAVERTY, Michael - Aprilia Test Team - 2:06.190 +5.928

Prossimo articolo MotoGP
Marco Melandri spiega le novità della sua Aprilia

Previous article

Marco Melandri spiega le novità della sua Aprilia

Next article

Sepang, Day 1, ore 17: Rossi sempre davanti a tutti

Sepang, Day 1, ore 17: Rossi sempre davanti a tutti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi Shop Now , Jorge Lorenzo Shop Now
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie