Petrucci: "Speravo di stare nei primi dieci"

Il ducatista è contento del lavoro fatto a Sepang, ma non della posizione. Pirro sviluppa molto l'elettronica

Petrucci:

I primi test invernali di MotoGp a Sepang si concludono con un bilancio positivo per Pramac Racing. Danilo Petrucci ha evidenziato progressi durante i tre giorni. Michele Pirro ha portato avanti il lavoro sull'elettronica della GP14.2, raccogliendo dati importanti che potranno essere utili per lo sviluppo della moto. Assente per l'infortunio alla spalla Yonny Hernandez, che sta recuperando nei tempi previsti e sarà in pista nella seconda sessione di test a Sepang a fine febbraio.

Danilo Petrucci è sceso in pista ieri mattina cercando subito il tempo con la gomma morbida ed è riuscito a migliorare il tempi di ieri di un secondo chiudendo il giro a 2'00''970 che gli ha permesso di posizionarsi in 13esimo posizione a meno di mezzo secondo dalla Top 10. Nel pomeriggio ha proseguito nel lavoro di concentrandosi sul miglioramento del proprio stile di guida e portando avanti il lavoro di elettronica della moto.

Michele Pirro ha fatto registrare un tempo di 2'01"232 prima di dedicarsi all'elettronica della GP14.2 in un'intensa giornata di lavoro in cui ha completato 56 giri.

Danilo Petrucci: "Sono contento del mio tempo. Speravo di stare sotto 2'01" e ci sono riuscito. Un po' meno per la posizione, ma gli altri sono andati davvero forte. Speravo di stare nei primi dieci e non c'è l'ho fatta per due posizioni ma sono contento lo stesso perché questo è solo il mio primo test. Alla mattina abbiamo usato l'unica gomma morbida dei tre giorni per andar via con un buon tempo. Per il resto abbiamo sempre lavorato sul passo della moto con le gomme dure e con questo caldo la perdita di trazione si accentua. Sono contento. Mi trovo molto bene con la squadra. C'è tranquillità e voglia di lavorare. Ho bisogno di imparare anche vedendo i dati devo stare più tranquillo perché in frenata sono molto incisivo, in percorrenza di curva perdo un po' è in uscita faccio derapare troppo la moto. Non sono abituato alle potenze così grande: apro molto presto dentro la curva e questo mi crea dei problemi. Devo fare ancora molti chilometri anche per andare contro il mio istinto. Torno in Italia molto soddisfatto e felice di essere qui in Pramac Racing".

Michele Pirro: "Sono soddisfatto per il lavoro svolto in questi giorni sull'elettronica della moto. Abbiamo portato a casa molte informazioni e questo era il nostro obiettivo. Sul giro secco non sono particolarmente soddisfatto, visto che ho ottenuto subito un buon tempo con una gomma già usata ieri mentre con la nuova non sono riuscito a migliorare quanto speravo. Ma era importante soprattutto il lavoro di test e per questo ringrazio la squadra che ha lavorato intensamente".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Michele Pirro , Danilo Petrucci
Articolo di tipo Ultime notizie