Losail, Day 1, Ore 22: Pedrosa si inserisce quinto

Losail, Day 1, Ore 22: Pedrosa si inserisce quinto

Davanti restano le due Ducati con Marquez terzo. Migliora anche Lorenzo e Crutchlow sale settimo

Siamo arrivati ormai ad un'ora dalla conclusione della prima giornata dei test collettivi di Sepang della MotoGp. Se nelle prime quattro posizioni è ancora tutto invariato, con le due Ducati GP15 di Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso a dettare il passo davanti alla Honda di Marc Marquez ed alla Suzuki di Aleix Espargaro, più indietro ci sono stati diversi miglioramenti.

Il più significativo è senza ombra di dubbio quello di Dani Pedrosa, perchè l'altro pilota della HRC si è inserito in quinta posizione in 1'55"813. Dietro di lui c'è stato un piccolo passo avanti anche da parte della Yamaha di Jorge Lorenzo, con il maiorchino che ha ridotto a 563 millesimi il suo distacco dalla vetta.

Sotto all'1'56" ci è sceso anche Cal Crutchlow con la Honda del Team LCR, portandosi a soli 9 millesimi da Lorenzo. Resta invariata invece la prestazione di Valentino Rossi e infatti il pesarese, anche autore di una caduta nelle prime fasi della giornata (che si dice possa essere stata provocata da una perdita d'olio della sua M1), scivola in ottava posizione.

Importante il progresso mostrato da Scott Redding: il britannico sembra aver finalmente trovato il feeling con la sua Honda RC213V della Marc VDS e si è inserito in nona piazza, guidando la schiera di quelli rimasti sopra all'1'56". Completa la top ten l'altra GSX-RR di Maverick Vinales, che a sua volta è riuscito ad abbassare il suo riferimento, ma poi è incappato nella seconda caduta della sua giornata, che quindi si è conclusa anzitempo.

Il dato interessante comunque è che ci sono ben 12 moto racchiuse nello spazio di un secondo e di questo gruppetto fanno parte anche Yamaha Tech 3 di Bradley Smith e la Ducati Pramac di Yonny Hernandez. Sorpresa poi anche tra le "Open", perché ora il battistrada è Karel Abraham che si è portato in 14esima piazza con la sua Honda, scalzando la Ducati di Mike Di Meglio.

In coda c'è stato un avvicendamento tra le due Aprilia, con Alvaro Bautista che è riuscito a saltare davanti a Marco Melandri, che quindi si ritrova nuovamente in ultima posizione. Sicuramente però può essere di consolazione per il ravennate il fatto che il divario tra le due RS-GP questa volta è solo di 531 millesimi.

MOTOGP, Losail, 14/03/2015
Prima giornata di test collettivi (Ore 22)
1. Andrea Iannone - Ducati - 1'55"265 - 44 giri
2. Andrea Dovizioso - Ducati - 1'55"363 - 41
3. Marc Marquez - Honda - 1'55"554 - 441
4. Aleix Espargaro - Suzuki - 1'55"698 - 44
5. Dani Pedrosa - Honda - 1'55"813 - 31
6. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'55"828 - 43
7. Cal Crutchlow - Honda - 1'55"837 - 32
8. Valentino Rossi - Yamaha - 1'55"938 - 43
9. Scott Redding - Honda - 1'56"112 - 44
10. Maverick Vinales - Suzuki - 1'56"130 - 42
11. Bradley Smith - Yamaha - 1'56"265 - 37
12. Yonny Hernandez - Ducati - 1'56"301 - 32
13. Pol Espargaro - Yamaha - 1'56"615 - 43
14. Karel Abraham - Honda "Open" - 1'56"638 - 33
15. Mike Di Meglio - Ducati "Open" - 1'56"719 - 45
16. Danilo Petrucci - Ducati - 1'56"779 - 36
17. Stefan Bradl - Forward Yamaha "Open" - 1'57"146 - 27
18. Loris Baz - Forward Yamaha "Open" - 1'57"376 - 37
19. Hector Barbera - Ducati "Open" - 1'57"405 - 18
20. Nicky Hayden - Honda "Open" - 1'57"507 - 38
21. Eugene Laverty - Honda "Open" - 1'57"661 - 30
22. Michele Pirro - Ducati - 1'57"664 - 48
23. Alex De Angelis - ART-Aprilia "Open" - 1'58"026 - 40
24. Jack Miller - Honda "Open" - 1'58"064 - 39
25. Alvaro Bautista - Aprilia - 1'58"459 - 26
26. Marco Melandri - Aprilia - 1'58"990 - 19

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento test di marzo in Qatar
Circuito Losail International Circuit
Piloti Cal Crutchlow , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie