Espargaro: "Siamo molto agili nei cambi di direzione"

La Suzuki è stata la rivelazione oggi in Qatar con il quarto tempo, ma resta molto lavoro da fare sulla GSX-RR

Espargaro:

Le Ducati hanno un po' rubato la scena con la loro doppietta, ma non si poteva non notare il grande exploit di Aleix Espargaro e della Suzuki nella giornata di apertura dei test collettivi di Losail, gli ultimi prima dell'inizio del Mondiale MotoGp 2015.

Nessuno avrebbe scommesso un euro sulla possibilità di vedere una GSX-RR addirittura al quarto posto oggi, invece più anziano dei fratelli Espargaro è stato costantemente nella parti alte della classifica, confermando la grande guidabilità della sua moto ed anche i progressi a livello di motore ed elettronica.

"Le sensazioni trovate oggi sono positive, perché abbiamo fatto progressi. La moto qui sembra andare davvero bene, è davvero agile nei cambi di direzione. Ci manca ancora qualcosa a livello di elettronica, in particolare dobbiamo migliorare il controllo di trazione ed il freno motore" ha spiegato Aleix a fine giornata.

Il gap di soli quattro decimi a fine giornata è stato ridotto anche grazie all'utilizzo della gomma morbida della concessione "Open", che però è fruttata solamente tre decimi. Dunque, il ritmo non sembra essere malvagio neppure a parità di mescola con gli altri.

Semmai bisogna cercare di ridurre il consumo degli pneumatici, che è ancora un po' elevato: "Siamo competitivi per una decina di giri, poi iniziamo a calare il ritmo a causa dell'usura delle gomme: quando arriva la moto inizia a scivolare molto" ha confermato Aleix, che ha aggiunto che spera anche di poter contare sul cambio seamless quando la MotoGp farà ritorno in Europa per il quarto round, a Jerez de la Frontera.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento test di marzo in Qatar
Circuito Losail International Circuit
Piloti Aleix Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie