Test Barcellona: la Yamaha prova il motore 2015

Test Barcellona: la Yamaha prova il motore 2015

In mattinata il più veloce è stato Jorge Lorenzo. I piloti hanno valutato anche l'altra versione della curva 10

Dopo aver faticato parecchio nella gara di ieri, questa mattina Jorge Lorenzo è stato il più veloce nei test collettivi di Barcellona della MotoGp, che si sono aperti con una mezzora nella quale la FIM e la Dorna hanno chiesto ai piloti di provare l'altra versione della curva 10 del tracciato catalano per valutarne l'utilizzo in futuro. Una volta iniziato il normale lavoro, è stato proprio il maiorchino a svettare in 1'41"515 con una Yamaha che presenta delle novità importanti. Sulla M1 c'è un nuovo scarico, ma i due piloti saranno chiamati a dare un giudizio su un propulsore completamente nuovo. Questo step però potrà arrivare in gara solamente nel 2015, visto l'attuale congelamento dei motori per i team Factory nella classe regina. Il maiorchino comunque si è inserito davanti ad un tandem di Honda composto da Stefan Bradl e dall'indiscusso leader della classifica iridata Marc Marquez, reduce dal suo settimo successo consecutivo proprio nella gara di ieri. Le due RC213V sono staccate rispettivamente di uno e due decimi, con poco più indietro la Yamaha di Pol Espargaro e la Honda di Dani Pedrosa, separate tra loro da appena pochi millesimi. Pochi giri invece per ora per Valentino Rossi, che è appena in 12esima posizione ad 1"5, ma va detto che il "Dottore" ha messo insieme solamente 6 giri. Curiosa anche la situazione in casa Ducati, dove per ora il più veloce dei piloti del lotto delle Desmosedici è Yonny Hernandez, che occupa la settima posizione alle spalle di Aleix Espargaro, che oggi prova per la prima volta il nuovo telaio realizzato dal Forward Racing, lo stesso che Colin Edwards usa in gara già dal Mugello. Le novità però non finiscono qui, perché tutti gli "Open" oggi proveranno per la prima volta la nuova release della centralina Magneti Marelli, inoltre la Suzuki si è presentata ai test catalani con un motore inedito: per ora il passo avanti però non si è visto particolarmente visto che Randy De Puniet è solamente 17esimo ad oltre 3". MOTOGP, Barcellona, 16/06/2014 Test collettivi (Ore 13) 1. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'41"514 - 31 giri 2. Stefan Bradl - Honda - 1'41"665 - 29 3. Marc Marquez - Honda - 1'41"770 - 35 4. Pol Espargaro - Yamaha - 1'41"922 - 23 5. Dani Pedrosa - Honda - 1'41"969 - 24 6. Aleix Espargaro - Forward Yamaha "Open" - 1'42"153 - 22 7. Yonny Hernandez - Ducati - 1'42"154 - 19 8. Bradley Smith - Yamaha - 1'42"302 - 29 9. Andrea Dovizioso - Ducati - 1'42"379 - 20 10. Alvaro Bautista - Honda - 1'42"542 - 23 11. Andrea Iannone - Ducati - 1'42"735 - 19 12. Valentino Rossi - Yamaha - 1'43"081 - 6 13. Cal Crutchlow - Ducati - 1'43"301 - 23 14. Michele Pirro - Ducati - 1'43"305 - 26 15. Scott Redding - Honda "Open" - 1'43"375 - 29 16. Karel Abraham - Honda "Open" - 1'43"449 - 28 17. Randy De Puniet - Suzuki - 1'44"776 - 24 18. Colin Edwards - Forward Yamaha "Open" - 1'44"857 - 20 19. Michael Laverty - PBM-Aprilia "Open" - 1'45"076 - 19 20. Mike Di Meglio - FTR-Kawasaki "Open" - 1'45"349 - 25 21. Broc Parkes - PBM-Aprilia "Open" - 1'45"534 - 12 22. Dominique Aegerter - FTR-Kawasaki - 1'46"146 - 39
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie