MotoGP, Termas de Rio Hondo, Libere 1: Marquez al top, indietro gli altri big

condividi
commenti
MotoGP, Termas de Rio Hondo, Libere 1: Marquez al top, indietro gli altri big
Di:
29 mar 2019, 14:50

Il pilota della Honda precede Miller e Crutchlow, mentre Dovizioso e Rossi sono rispettivamente settimo e decimo. Lontanissimi Lorenzo e Vinales, mentre brillano Morbidelli e Iannone, quarto e quinto.

Dopo settimane di discussioni, finalmente la MotoGP è tornata in pista a Termas de Rio Hondo per la prima sessione di prove libere del GP d'Argentina. Un turno che ha visto mettersi particolarmente in evidenza le Honda, ma che ha delineato anche una classifica piuttosto particolare, con diversi outsider nelle posizioni di vertice.

Il più veloce è stato il campione del mondo in carica Marc Marquez, che con la sua Honda è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'40" in 1'39"827. Come detto, è stata però una sessione particolarmente favorevole alle RC213V e in terza posizione infatti c'è quella con i colori LCR affidata a Cal Crutchlow, vincitore qui lo scorso anno.

Tra lo spagnolo ed il britannico c'è una Ducati, ma a sorpresa non è una di quelle del factory team, bensì quella di Jack Miller. L'australiano ha chiuso a 353 millesimi da Marquez, precedendo di 35 millesimi Cal.

Bisogna scorrere la classifica fino alla settima posizione per trovare la prima delle due Desmosedici GP ufficiali, che è quella di Andrea Dovizioso, con il leader del Mondiale che paga sette decimi. Decisamente peggiore la mattinata di Danilo Petrucci, caduto dopo pochi passaggi alla curva 1, ritrovandosi addirittura 20esimo a quasi due secondi. 

Leggi anche:

Tornando a parlare delle posizioni di vertice, è interessante il quarto tempo di Franco Morbidelli, che si è preso la palma di miglior pilota Yamaha, anche se va detto che lui ed il compagno di squadra Fabio Quartararo (ottavo) sono gli unici ad aver montato la gomma soft al posteriore in questa FP1, mentre gli altri hanno ottenuto i propri tempi con la media.

La vera sorpresa di questo turno inaugurale però è senza ombra di dubbio Andrea Iannone, bravissimo a portare la sua Aprilia addirittura fino in quinta posizione, a mezzo secondo dal miglior tempo. Discorso che può essere allargato anche a Johann Zarco, sesto con la KTM.

Detto della settima e dell'ottava posizione, a completare il quadro delle prime dieci posizioni, quindi di quelli che al momento avrebbero accesso diretto alla Q2 ci sono la Suzuki di Alex Rins e la Yamaha di Valentino Rossi. Il "Dottore" è staccato di un secondo esatto, ma va detto che le M1 ufficiali hanno faticato parecchio, perché Maverick Vinales si ritrova 18esimo a 1"8.

Attardato anche Jorge Lorenzo, ma la cosa non deve stupire: il maiorchino ha staccato il 14esimo tempo a 1"5, ma non è ancora al top della forma e già ieri aveva anticipato che l'obiettivo primario di questo weekend è stare lontano dai guai. Tosto anche l'apprendistato degli altri due rookie Joan Mir e Pecco Bagnaia. Il pilota della Suzuki è caduto alla curva 1 ed è 19esimo, quello della Ducati Pramac 20esimo ad oltre 2".

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 18 1'39.827     173.315 329
2 43 Australia Jack Miller Ducati 17 1'40.180 0.353 0.353 172.705 329
3 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 18 1'40.215 0.388 0.035 172.644 332
4 21 Italy Franco Morbidelli Yamaha 21 1'40.319 0.492 0.104 172.465 323
5 29 Italy Andrea Iannone Aprilia 18 1'40.366 0.539 0.047 172.385 326
6 5 France Johann Zarco KTM 18 1'40.387 0.560 0.021 172.349 323
7 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 17 1'40.595 0.768 0.208 171.992 327
8 20 France Fabio Quartararo Yamaha 19 1'40.676 0.849 0.081 171.854 324
9 42 Spain Alex Rins Suzuki 20 1'40.821 0.994 0.145 171.607 326
10 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 20 1'40.827 1.000 0.006 171.596 325
11 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 18 1'40.857 1.030 0.030 171.545 325
12 44 Spain Pol Espargaro KTM 20 1'41.066 1.239 0.209 171.191 327
13 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 16 1'41.303 1.476 0.237 170.790 328
14 99 Spain Jorge Lorenzo Honda 18 1'41.340 1.513 0.037 170.728 330
15 53 Spain Tito Rabat Ducati 19 1'41.509 1.682 0.169 170.444 325
16 88 Portugal Miguel Oliveira KTM 19 1'41.513 1.686 0.004 170.437 322
17 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 17 1'41.641 1.814 0.128 170.222 326
18 12 Spain Maverick Viñales Yamaha 21 1'41.657 1.830 0.016 170.195 323
19 36 Spain Joan Mir Suzuki 18 1'41.692 1.865 0.035 170.137 328
20 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 14 1'41.768 1.941 0.076 170.010 328
21 63 Italy Francesco Bagnaia Ducati 17 1'41.875 2.048 0.107 169.831 326
22 55 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 20 1'42.679 2.852 0.804 168.501 321

 

 
Articolo successivo
LIVE MotoGP: GP d'Argentina, Prove Libere 1

Articolo precedente

LIVE MotoGP: GP d'Argentina, Prove Libere 1

Articolo successivo

LIVE MotoGP: GP d'Argentina, Prove Libere 2

LIVE MotoGP: GP d'Argentina, Prove Libere 2
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie