MotoGP, speranza Ezpeleta: "Tutti vaccinati entro fine anno"

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna e grande capo della MotoGP, ha rivelato in un'intervista che la sua speranza è "finire l'anno con tutti vaccinati contro il COVID-19".

MotoGP, speranza Ezpeleta: "Tutti vaccinati entro fine anno"

Il Mondiale MotoGP 2020 è stato in grado di andare avanti con un calendario compresso di 14 gare, tutte in Europa, sotto un rigido protocollo medico, che ha creato una bolla che ha permesso ai membri del paddock di completare una stagione che quando è scoppiata la pandemia del Coronavirus appariva tutt'altro che scontata.

La gestione di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna e grande capo del Circus delle due ruote, è stata evidenziata da tutti i concorrenti del Mondiale. Dopo l'esperienza dell'anno scorso, il manager spagnolo spera di riuscire ad aumentare il numero delle gare nel 2021.

"L'obiettivo di quest'anno è di avere un campionato con almeno 18 gare. Se possiamo arrivare a 20, tanto meglio, ma come minimo vogliamo farne 18 tra marzo e novembre. Se non possiamo, ci adatteremo", ha spiegato in un'intervista a Diario AS.

Ezpeleta vede il vaccino COVID-19 come il modo migliore per immunizzare il paddock della MotoGP.

"Stiamo esaminando diverse possibilità. La questione del vaccino è ancora molto riservata al personale ad alto rischio e non alle persone normali. Spero che finiremo l'anno con tutti vaccinati, ma vedremo. Siamo in contatto con le autorità di ogni paese e vediamo come andranno le cose", ha detto.

Leggi anche:

Durante l'intervista con AS, ad Ezpeleta è stato chiesto anche di Marc Marquez e dell'impatto che avrebbe la sua assenza all'inizio della stagione.

"Marc deve fare ciò che gli conviene e non preoccuparsi di nulla. Naturalmente, è importante per lui esserci, ma non voglio mettergli pressione", ha spiegato. "Parlo regolarmente con Marc e lo trovo bene. E' concentrato sul recuperare il più possibile e non preoccuparsi del calendario".

Infine, Ezpeleta ha approfondito il presunto conflitto tra il dipartimento medico della MotoGP, il pilota e la Honda sulle prime due operazioni.

"Non ho dovuto mediare assolutamente nulla. Questa è una bufala, è una bugia. Ho parlato con chi di dovere alla Honda e non c'è assolutamente nulla di quello che stanno dicendo i media, assolutamente nulla. Non posso dirlo più chiaramente, non c'è nessuna indagine", ha detto Ezpeleta in riferimento ad una presunta indagine aperta dalla Honda per chiarire cosa sia successo con le prime due operazioni di Marc.

"E' assolutamente una fake news, l'indagine Honda è una bugia", ha insistito il manager spagnolo.

condividi
commenti
MotoGP 2021: ecco le date delle presentazioni dei team
Articolo precedente

MotoGP 2021: ecco le date delle presentazioni dei team

Articolo successivo

MotoGP: Honda rimane almeno fino al 2026

MotoGP: Honda rimane almeno fino al 2026
Carica i commenti