Iannone si arrende al dolore: weekend finito

Iannone si arrende al dolore: weekend finito

Il pilota di Vasto fa troppa fatica a guidare la sua Ducati, quindi si ferma per recuperare in vista di Valencia

Andrea Iannone ci ha provato, ma il dolore ha avuto la meglio: questa mattina il portacolori del Team Pramac è tornato in sella alla sua Ducati per valutare le sue condizioni, ma è riuscito a fare appena tre giri, accusando dei distacchi davvero pesanti e per questo ha deciso di fermarsi e chiudere qui il suo weekend (anche i medici della FIM lo hanno dichiarato "unfit" comunque).

Il pilota di Vasto è arrivato a Sepang già dolorante all'anca sinistra per l'incidente avvenuto domenica scorsa a Phillip Island con Dani Pedrosa, ma a peggiorare la situazione ieri c'è stato un contatto con Marc Marquez, che lo ha colpito nel braccio sinistro con la sua Honda, mandandolo a terra.

Andrea stamattina ha preso degli antidolorifici, ma ha capito subito che salire in moto sarebbe stato solamente pericoloso per lui e per gli altri, quindi ha preferito dire basta al weekend del Gp della Malesia, con l'obiettivo di presentarsi più in forma alla gara conclusiva della stagione, che si disputerà tra due settimane a Valencia.

Anche perché in Spagna ci saranno i primi test in vista del 2015, che vedranno Iannone fare il suo ingresso nella sua nuova squadra, con il passaggio dal Team Pramac al Factory Team Ducati.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie