Ciabatti fiducioso: "La GP14 migliorerà ancora molto"

Il responsabile del progetto MotoGp Ducati si aspetta una seconda parte di stagione in crescendo

Ciabatti fiducioso:

Per il salto di qualità definitivo si attende l'arrivo della GP15, la prima Ducati realizzata interamente nell'era di Gigi Dall'Igna, ma sicuramente in questa prima metà di stagione in casa Ducati ha iniziato a vedersi la luce al fondo del tunnel.

La GP14 ha già permesso ad Andrea Dovizioso di salire sul podio in due occasioni, conquistando il terzo posto ad Austin ed il secondo ad Assen, ma il responsabile del progetto MotoGp Paolo Ciabatti è convinto che nella seconda parte della stagione ci saranno ancora dei progressi, in attesa appunto dell'arrivo della GP15.

"Soffriamo ancora troppo il sotto-sterzo, e probabilmente per risolverlo dovremo intervenire sia in termini di progettazione del motore sia sulla sua posizione nel telaio. Non sta a me dire esattamente ciò che dovremmo fare. Stiamo comunque lavorando sodo sulla nuova moto, la GP15 dell’anno prossimo, ma anche l’attuale GP14 migliorerà molto nella seconda parte della stagione" ha detto Ciabatti a MotoGp.com.

La pioggia poi magari potrebbe anche dare una mano come ha già fatto in Olanda: "Su alcuni tracciati possiamo essere molto competitivi, anche in condizioni di asciutto. Chiaramente non saremo neanche tristi se poi la domenica viene a piovere, perché la nostra moto ha dimostrato di essere competitiva anche in ​​condizioni di pioggia".

Sarà fondamentale poi provare a recuperare Cal Crutchlow, reduce da una prima metà di stagione che si può tranquillamente definire disastrosa: "L'ho visto parecchio concentrato sull’obiettivo e vogliamo aiutarlo a riacquistare la fiducia verso la moto, perché sappiamo che una volta recuperata spingerà al massimo e starà con i più forti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie