Aurin: "Pedrosa dovrebbe essere più aggressivo"

Secondo il nuovo capo tecnico dovrebbe cercare di scaldare le gomme più rapidamente nei primi giri

Aurin:

I test di Sepang hanno rappresentato la prima esperienza di Ramon Aurin nei panni di capo tecnico di Dani Pedrosa. Dopo tre anni lontano da questo ruolo, lo ritrova accanto ad uno dei top rider della classe regina, quindi non ha avuto problemi ad ammettere di aver sentito un po' anche la pressione in Malesia.

"Se ti ritrovi a esser capo-tecnico con una moto ufficiale e con un pilota che lotta per il titolo, non è affatto facile, perché devi conquistare la totale fiducia del pilota. Non saprei, forse il primo anno con Dovi ebbi molta pressione, perchè era un lavoro che dovevo imparare. Dani è un pilota in lizza per il titolo. Per arrivare all'obiettivo devi fare un buon lavoro" ha detto a MotoGp.com.

Dopo questi primi giorni di lavoro con lo spagnolo della HRC, c'è comunque la convinzione di poter provare a puntare al titolo insieme. C'è anche però un primo appunto al suo pilota, al quale chiede un pizzico di aggressività in più, soprattutto nelle prime fasi di gara.

"Dani potrebbe esser Campione se solo fosse piú aggressivo. L'anno scorso ha fatto delle buone gare, soprattutto nella seconda parte. Nelle prime curve è poco incisivo per via del suo peso, gli è difficile portare in temperatura le gomme all'inizio, ha bisogno di quattro o cinque tornate per prendere il ritmo, quando gli altri ci arrivano prima, al secondo giro. È lì che dobbiamo migliorare: non so se in questa maniera vincerá, ma sicuramente avrá piú possibilitá" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie