MotoGP: Rossi vince al TAR, il Ranch si può ampliare

Il TAR delle Marche dà ragione a Valentino Rossi e respinge il ricorso dei residenti della zona di Tavullia, contrari al Ranch per il superamento dei limiti acustici, per l’impatto ambientale ed urbanistiche.

MotoGP: Rossi vince al TAR, il Ranch si può ampliare

Non c’è pace per il Ranch di Valentino Rossi, che ha riaperto appena le norme governative hanno dato il via libera dopo il lockdown tra lo scontento degli abitanti della zona. Non è la prima volta che la pista fatta costruire dal Dottore è al centro delle polemiche a causa dei rumori e dell’impatto ambientale, secondo quanto affermano i residenti.

Il campione di Tavullia aveva l’intenzione di ampliare il Ranch e da qui è nata una controversia arrivata fino al TAR delle Marche, che però ha dato ragione a Valentino. Nella causa si mettevano in discussione gli impatti ambientali, paesaggistici ed urbanistici. Non è la prima volta che i residenti si mettono contro la costruzione del Dottore, già qualche anno fa avevano protestato contro il superamento dei limiti acustici. Eppure entrambi i ricorsi sono stati respinti e Rossi ha così il via libera per poter continuare a coltivare talenti ed allenarsi.

Lo conferma anche ‘Il Resto del Carlino’, che riporta le parole della legale di Valentino Rossi, Antonella Storoni: “La Test Track serve esclusivamente per l’allenamento dei piloti. Non si fanno gare, non sono state mai fatte. Sono stati fatti eventi motoristici come possono farsi in altri contesti. Tra l’altro, i motociclisti vanno a correre ogni 15 giorni e non di più. Ma ora anche questa seconda sentenza arriva ad affermare di nuovo che gli interventi sulla struttura di Rossi sono stati eseguiti nel pieno rispetto di tutte le normative ambientali, edilizie ed urbanistiche”.

“Questa non è una semplice pista dedicata all’allenamento – prosegue l’avvocato – ma è un vero e proprio laboratorio di formazione di piloti. Una realtà unica che porta valore a Tavullia e a tutto il nostro territorio. Una realtà collegata allo sviluppo della Academy di Valentino da cui sono già usciti grandi campioni come ad esempio Morbidelli”.

Valentino e la VR46 Academy infatti potranno proseguire il proprio lavoro sia in vista della ripartenza del mondiale, prevista per il prossimo fine settimana a Jerez de la Frontera, sia in ottica futura: sembra infatti ormai prossimo l’annuncio della firma di Rossi con il Team Petronas.

condividi
commenti
Rossi si diverte con la 488 GT3 in attesa dell'annuncio

Articolo precedente

Rossi si diverte con la 488 GT3 in attesa dell'annuncio

Articolo successivo

Petronas: ufficiale il rinnovo di Morbidelli fino al 2022

Petronas: ufficiale il rinnovo di Morbidelli fino al 2022
Carica i commenti