MotoGP
09 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
22 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
36 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
50 giorni

MotoGP: regole più severe per le bandiere gialle

condividi
commenti
MotoGP: regole più severe per le bandiere gialle
Di:

Da questo fine settimana i piloti saranno obbligati a rallentare in presenza delle bandiere gialle. Saranno controllati anche i tempi dei settori e ora si rischiano penalità.

La MotoGP ha inasprito le regole per quanto riguarda le bandiere gialle in vista del Gran Premio d'Andalusia, dopo che nella gara di apertura, disputata lo scorso weekend sempre a Jerez, ci sono stati degli episodi discussi.

Nella FP3, sabato mattina, Marc Marquez ha apparentemente ostacolato Alex Rins a cavallo tra le curve 4 e 5 mentre il pilota della Suzuki era in un giro lanciato.

La direzione gara ha aperto anche un'investigazione, ma Marquez è stato scagionato da ogni accusa, perché nel primo settore del tracciato erano esposte le bandiere gialle a causa di una caduta di Iker Lecuona alla curva 2.

In qualifica poi diversi piloti, tra cui il poleman Fabio Quartararo, hanno migliorato il loro tempo sul giro al termine della sessione, nonostante ci fossero le bandiere gialle esposte per le cadute di Jack Miller ed Alex Rins alla velocissima curva 11.

Tra l'altro tra i due c'era stato un bel rischio, perché il pilota della Suzuki è caduto proprio dove era per terra il portacolori della Ducati Pramac, che ha avuto paura di essere centrato in pieno dalla GSX-RR.

Per questo, oggi si è svolta una riunione nel corso della quale è stato deciso di modificare le regole relative al comportamento che i piloti devono tenere in prossimità dell'esposizione di una bandiera gialla.

Leggi anche:

D'ora in avanti, i piloti dovranno rallentare indipendentemente dal fatto che si tratti di una singola o di una doppia bandiera gialla. La Direzione Gara monitorerà i tempi dei settori e, nel caso in cui qualcuno dovesse migliorarsi con una bandiera gialla, oltre che vedersi cancellare il giro, potrebbe incappare in una penalità.

Questa modifica sembra aver un po' diviso i protagonisti in griglia. Da una parte ci sono piloti come Franco Morbidelli e Valentino Rossi che reputano che sia un passo avanti nell'ottica della sicurezza, ma c'è anche chi crede che qualcuno potrebbe approfittarne per fare il furbo o che comunque potrebbe rendere più difficile riuscire a completare un giro valido in qualifica, ed è questo il caso di Danilo Petrucci.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Andalusia live su DAZN. Attiva ora

Marquez salta le libere, Puig: "In pista da sabato"

Articolo precedente

Marquez salta le libere, Puig: "In pista da sabato"

Articolo successivo

Rossi: "Sembrava un infortunio grave, invece Marc è qui"

Rossi: "Sembrava un infortunio grave, invece Marc è qui"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Andalusia
Location Circuito de Jerez
Autore Matteo Nugnes