MotoGP | Quartararo preoccupato per le possibilità di sorpasso

Qualificato in terza fila, Fabio Quartararo spera che i suoi rivali, anch'essi in difficoltà nelle qualifiche, non trovino troppo facile sorpassarlo e superarlo.

MotoGP | Quartararo preoccupato per le possibilità di sorpasso

Fabio Quartararo ha avuto una sessione di qualifiche complicata al Gran Premio del Giappone, rinviata di oltre un'ora a causa della pioggia sul circuito di Motegi. Il francese, che ormai si trova a suo agio in queste condizioni, non è riuscito a migliorare rispetto ai suoi avversari quando era in vetta alla classifica dei tempi all'inizio della Q2 e ha concluso al nono posto. Un risultato che non riesce a spiegare a se stesso.

"Non sono contento perché mi aspettavo molto di più. Continuo a non capire come sia possibile arrivare in Q2, fare 1'56"7 al primo giro e poi fare lo stesso tempo per tutte le qualifiche. Nessun miglioramento. Ho l'impressione che, guardando i dati, non sia la stessa cosa. Mi sono un po' perso su questa pista sul bagnato. La sensazione è buona, ma come posso stabilire un tempo migliore? Siamo a un secondo dalla pole. È molto, ma rispetto a ciò a cui siamo abituati non è così grande. È ancora difficile da capire", ha detto.

Come per il resto dello schieramento, il warm-up sarà fondamentale per Quartararo, che spera di trovare risposte e soprattutto di optare per la giusta scelta di pneumatici. "Dobbiamo ancora parlare della strategia, soprattutto per quanto riguarda le gomme, perché sia la morbida che la media funzionano bene. Vedremo nel warm-up con quale inizieremo. Sarà una scommessa e vedremo. Morbide, medie, un elevato degrado degli pneumatici...non sarà facile. Non abbiamo avuto molto tempo in pista e credo sia importante conoscere bene le gomme perché la scelta sarà importante. Non credo che nessuno userà quella dura al posteriore, ma è difficile scegliere tra quella media e quella morbida".

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Anche se domani partirà dalla terza fila, il pilota della Yamaha non è l'unico ad aver faticato: Pecco Bagnaia partirà solo 12°, mentre Enea Bastianini sarà 15° in griglia a causa della sua caduta in Q1. Aleix Espargaró non è lontano da Quartararo, quinto. Sulla carta, la situazione non è così sfavorevole per lui, soprattutto perché la gara potrebbe svolgersi in condizioni di asciutto, condizioni in cui è stato veloce nella prima sessione di prove libere. Ma in pratica, il numero 20 è preoccupato per la debolezza della sua M1 rispetto alla RS-GP e alla Desmosedici.

"L'unico problema è la facilità di sorpasso. Sono più preoccupato per questo. Dove potrò sorpassare? La frenata dopo il rettilineo... Questo sarà il mio problema principale per la gara. Al momento la curva 7 non è proprio un posto dove sorpassare, ma se voglio sorpassare è l'unico posto dove posso farlo".

Tuttavia, non è il momento di scoraggiarsi, ma di essere ottimisti per ottenere il miglior risultato possibile. "Cercheremo di fare del nostro meglio. Ovviamente vedremo quale sarà il posto migliore, ma voglio fare bene perché l'ultima gara è stata frustrante. Anche quello di Misano, quindi voglio fare bene e cercare di fare una gara davvero buona".

Leggi anche:
condividi
commenti

Related video

MotoGP | Bagnaia: "L'obiettivo è vincere, non battere Fabio"
Articolo precedente

MotoGP | Bagnaia: "L'obiettivo è vincere, non battere Fabio"

Articolo successivo

MotoGP | Bastianini: "Proverò ad agganciarmi a Pecco e Fabio"

MotoGP | Bastianini: "Proverò ad agganciarmi a Pecco e Fabio"