Lorenzo: "Voglio finire sempre sul podio, poi vedremo"

condividi
commenti
Lorenzo:
Redazione
Di: Redazione
28 gen 2015, 14:58

Jorge non pronuncia mai la parola Mondiale, ma è molto in forma e vuole ripartire dal gran finale del 2014

Lorenzo:

C'è tanta voglia di riscatto in casa Yamaha dopo il bis iridato di Marc Marquez a cavallo tra il 2013 ed il 2014. Sia Valentino Rossi che Jorge Lorenzo sono parsi piuttosto impazienti di iniziare la stagione durante la presentazione della squadra ufficiale della Casa di Iwata andata in scena a Madrid.

In particolare lo spagnolo sembra particolarmente voglioso di ricominciare da dove ha lasciato alla fine della passata stagione: "L'idea è quella di cominciare forte, di proseguire la striscia positiva iniziata nella seconda parte della scorsa stagione: da Sachsenring alla fine sono stato il pilota che ha fatto più punti di tutti".

Jorge ha anche cambiato il suo preparatore fisico ed ha lavorato tantissimo durante l'inverno per farsi trovare pronto fin dai test della settimana prossima in Malesia: "Uno dei problemi della scorsa stagione per me è stata la preparazione fisica. L'ho un po' trascurata, forse anche per gli infortuni, e l'ho pagato caro ad inizio stagione. È stato un errore e gli errori servono per imparare. Quest'inverno invece ho fatto pochissime vacanze e tantissimo lavoro. Sono appena stato ad Andorra a prepararmi e mi sento benissimo. Non ero così magro e tirato da quando avevo vent'anni".

Il maiorchino non pronuncia mai la parola Mondiale, ma l'obiettivo sembra abbastanza chiaro nelle sue parole: "Voglio finire sempre sul podio, poi a fine stagione vedremo dove saremo. I miei avversari sono fortissimi, ma il futuro è imprevedibile ed è difficile fare una classifica adesso dei rivali, anche se penso che Marquez debba essere il favorito. Non mi concentro su di loro ma su come posso migliorare in pista e vincere più gare rispetto all'anno scorso".

Sul rapporto con Valentino poi Lorenzo ha aggiunto: "Il primo avversario da battere è sempre il tuo compagno di squadra, perché guida la tua stessa moto e se va più veloce di te vuol dire che sei più lento. Se nel box accanto al tuo c'è uno dei migliori, per me è sempre una grande motivazione provare a batterlo. Valentino è molto forte e se la lotta sarà tra noi due, sono sicuro che la Yamaha sarebbe molto felice".

Prossimo articolo MotoGP
Jarvis: "Abbiamo molta fiducia in Jorge e Valentino"

Previous article

Jarvis: "Abbiamo molta fiducia in Jorge e Valentino"

Next article

Valentino: "Speriamo di partire forte da subito"

Valentino: "Speriamo di partire forte da subito"

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo Shop Now
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie