MotoGP | Pol Espargaro: "Non vedo Honda molto preoccupata"

Dopo il 14° posto a Silverstone, Pol Espargaró ammette che la cosa peggiore della situazione che sta vivendo la Honda è l'apparente scollamento tra ciò che accade al gran premio e la fabbrica, in Giappone.

MotoGP | Pol Espargaro: "Non vedo Honda molto preoccupata"

Lo spagnolo, che spera di ufficializzare il suo ritorno in KTM nelle prossime tre settimane, molto probabilmente in occasione del Gran Premio d'Austria della MotoGP, è sicuro di avere una lunga seconda parte di stagione.

Dopo un inverno straordinario e una prima gara incoraggiante, in cui ha lottato per la vittoria e si è piazzato sul podio, lui e il resto dei piloti Honda sono entrati in una dinamica di caduta libera che ha impedito a chiunque di tornare sul podio. C'è un dato molto significativo: nonostante abbia saltato sei gare, Marc Marquez, 14° nella classifica generale dei punti, è il primo dei piloti della Casa di Tokyo, con un margine di 15 gare su Takaaki Nakagami, che è secondo (16°).

L'assenza del giovane di Cervera (Lleida) avrebbe dovuto affidare al suo compagno di squadra il ruolo di punta di diamante dello sviluppo della RC213V. Tuttavia, il suo telegrafico passaggio alla KTM ha indotto la Honda a concentrare l'intero processo su Nakagami - Alex Marquez, che la prossima stagione guiderà una Ducati del Gresini Racing, è in sella alla stessa moto fin dal primo round in Qatar -.

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

A Silverstone, questo fine settimana, Espargaró non è mai riuscito a trovare un feeling che gli permettesse di essere ottimista. Sabato non è riuscito a superare la prima fase di qualificazione e nei primi giri della gara di domenica è rimasto in fondo al gruppo, fino a quando ha gradualmente superato gli avversari e ha tagliato il traguardo al 14° posto, a due decimi di secondo da Nakagami e a 13,9 secondi dal vincitore Pecco Bagnaia.

Dopo la gara Pol Espargaró si è detto più frustrato per la mancanza di reazione da parte della Honda, nonostante la sua delicata situazione - si trova in fondo alla classifica costruttori - che per il risultato di quest'ultimo evento.

"Quello che mi preoccupa è che Honda non si esprima, che non ci sia alcuna reazione. Non mi sembra che Honda sia molto preoccupata. Non so cosa pensare. La cosa peggiore è che un costruttore come questo non mostri i suoi muscoli", ha dichiarato Espargaró a Motorsport.com.

"Cinque anni fa sembrava impensabile che i marchi giapponesi si sarebbero gradualmente liberati dei marchi italiani e che quelli italiani avrebbero spiccato il volo. Era qualcosa che non si poteva prevedere", ha aggiunto il catalano, molto sorpreso dalla mancanza di lungimiranza e di capacità di adattamento alla nuova situazione della società più vincente nella storia del campionato.

"Il problema è che non ho idea di cosa stia pensando Honda; non so se quello che sta accadendo qui arriverà in Giappone. A prima vista non sembra, perché non stiamo ottenendo il materiale necessario per migliorare la moto", ha concluso il pilota HRC.

Leggi anche:
condividi
commenti
Video | TOP & FLOP MotoGP e WRC: Ecco i veri Bagnaia e Tanak. Breen, così deludi!
Articolo precedente

Video | TOP & FLOP MotoGP e WRC: Ecco i veri Bagnaia e Tanak. Breen, così deludi!

Articolo successivo

MotoGP | Marquez: "Sono ottimista, ma non voglio parlare di tempi"

MotoGP | Marquez: "Sono ottimista, ma non voglio parlare di tempi"