Lorenzo: "Appena ho forzato, si è chiuso l'anteriore"

condividi
commenti
Lorenzo:
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
17 ott 2014, 08:49

Jorge punta il dito contro la nuova gomma asimettrica anteriore, ritendola troppo dura nella parte centrale

Lorenzo:

Jorge Lorenzo è stato il grande protagonista della prima giornata di prove del Gp d'Australia. Il maiorchino della Yamaha, reduce da due successi consecutivi, è stato il più veloce, ma è pure incappato in una caduta senza particolari conseguenze nel finale della FP2. Jorge ha perso l'anteriore della sua M1 alla staccata della curva 4 e secondo lui la colpa e da imputare alla nuova gomma anteriore asimmetrica.

"Abbiamo provato a montarla nei minuti finale della FP2. Non andava male, non c'era troppa differenza con l'altra, anche se credo che sia troppo dura nella parte centrale della gomma e quando ho forzato un pelino in più con il freno si è chiuso l'anteriore senza dare il minimo segnale d'avviso. Sono caduto, ma fortunatamente non mi sono fatto male, perché è stata una lunga scivolata, ma non c'è stato un grande impatto" ha spiegato lo spagnolo.

La cosa curiosa è che Andrea Dovizioso ha detto esattamente l'opposto, ovvero che lui non sarebbe caduto se avessa montato subito l'asimmetrica, quindi al momento è difficile farsi un'idea chiara su questa gomma.

Resta comunque ancora un filo di indecisione tra questa e la anteriore più morbida: "Oggi forse la pista era un po' troppo fredda per questa gomma. Magari con la temperatura più alta sarebbe una buona opzione. Il problema è che dobbiamo decidere oggi pomeriggio se prendere un'altra gomma di questo tipo o una morbida".

Sui pronostici per la gara invece Lorenzo non vuole ancora sbilanciarci: "Ad Aragon abbiamo avuto un po' di fortuna: siamo stati bravi a livello strategico, ma credo che senza gli errori degli altri non avremmo vinto. A Motegi invece siamo stati molto forti, facendo un pelino meglio rispetto a Marquez e Valentino. Qui è una pista completamente diversa e abbiamo cominciato bene. Le gomme sono migliorate molto rispetto all'anno scorso, ma i tempi si sono alzati molto. Comunque è un discorso che vale per tutti, quindi domenica vincerà chi riuscirà ad adattarsi meglio alle nuove condizioni".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie