Bridgestone difende la gomma anteriore asimmetrica

Bridgestone difende la gomma anteriore asimmetrica

Secondo Aoki le cadute in Australia sono da imputare più ad un problema di mescola che di struttura

Le tante cadute a cui abbiamo assistito nella seconda parte del Gp d'Australia di MotoGp hanno dato vita ad un'accesa discussione sulla gomma anteriore asimmetrica che la Bridgestone ha portato al debutto a Phillip Island. Con l'abbassarsi della temperatura, infatti, sono finiti a terra parecchi piloti che avevano scelto di montarla per la gara, che si sono lamentate di aver perso improvvisamente il grip sull'anteriore.

Secondo Shinji Aoki della Bridgestone però il bilancio di questa prima uscita è positivo, perché i piloti hanno apprezzato la soluzione, come testimoniato appunto dal fatto che in diversi l'hanno scelta anche per la gara.

"I feedback che abbiamo avuto dei piloti sulla nuova gomma anteriore asimmetrica sono stati positivi per quelli che erano i nostri obiettivi di sviluppo. Vale a dire, le stesse sensazioni in frenata, ma una maggiore aderenza e capacità di riscaldarsi della gomma sulla spalla più morbida, che a Phillip Island era quella destra. I piloti che hanno utilizzato questa gomma hanno detto di non avere problemi in frenata, ma soprattutto di non sentire differenze nel passaggio da una mescola all'altra. Il fatto che la maggior parte dei piloti l'abbia scelta anche per la gara, riflette queste buone indicazioni" ha detto Aoki.

Secondo lui, infatti, le tante cadute di Phillip Island non sono da imputare alla struttura asimmetrica della gomma, quanto ad una mescola più dura rispetto alla extra-soft che non si adattava alla temperatura più bassa che si è registrata nella seconda parte della gara. Per questo la nuova specifica sarà riproposta anche in futuro, probabilmente già a Valencia.

"Ciò che è stato evidente durante la gara è che con l'abbassamento della temperatura ha reso meglio la extrasoft rispetto all'asimmetrica che invece aveva una base morbida. Ma questo perché la slick più morbida lavora meglio con il freddo, non è stata una questione legata al disegno asimmetrico. In generale il design delle nostre slick anteriori asimmetriche ha dato buone sensazioni ai piloti, quindi continueremo a proporle anche in futuro. Molto probabilmente sarà in dotazione anche nell'ultima gara dell'anno, a Valencia".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie