MotoGP, parla il Principe: "VR46 avrà 18 milioni di dollari"

Dopo le smentite e le speculazioni delle ultime settimane, il Principe saudita ha incontrato la stampa italiana per garantire che la squadra di MotoGP di Valentino Rossi avrà un budget di 18 milioni di dollari. Per i dettagli però bisognerà attendere una conferenza stampa del governo saudita fissata per la settimana prossima.

MotoGP, parla il Principe: "VR46 avrà 18 milioni di dollari"

Nelle ultime settimane sono stati sollevati più volte dei dubbi rispetto ai finanziatori sauditi della nuova squadra di Valentino Rossi, che il prossimo anno farà il suo esordio in MotoGP schierando due Ducati. In attesa di una conferenza stampa convocata per mercoledì, il Principe Abdulaziz bin Abdullah Al Saud ha parlato con alcuni membri selezionati della stampa italiana per iniziare comunque a provare a mettere alcuni puntini sulle i.

"Abbiamo un accordo con Valentino Rossi e la VR46, ma sono sorti dei problemi perché l'abbiamo annunciato troppo presto. Per legge, questi progetti devono essere annunciati prima a livello nazionale e poi a livello internazionale", ha spiegato il Principe, che è anche il proprietario di Tanal Holding, la società che finanzierà l'operazione.

"Stiamo finalizzando gli ultimi particolari con i 4 ministeri coinvolti, dello Sport, della Finanza, della Finanza Internazionale e dei Media. La settimana prossima, mercoledì, ci sarà una conferenza ufficiale del governo, nella quale daremo tutti i dettagli".

Per il momento, il principe non ha voluto parlare della sponsorizzazione di Aramco, la compagnia petrolifera saudita, dicendo che sarà tutto più chiaro mercoledì. Era stata proprio questa a creare dubbi e sospetti, visto che c'erano state smentite a più riprese. Tuttavia, ha sottolineato che il finanziamento alla VR46 arriverà tramite Tanal Holding, in un modo o nell'altro: "Il contratto è già firmato e la prossima settimana invieremo l'intera somma per coprirlo".

L'investimento in MotoGP dovrebbe essere di "circa 18 milioni di dollari", ma fa parte di un investimento più ampio, che prevede anche la realizzazione di un parco a tema legato alla VR46 in Arabia Saudita, oltre ad altri progetti che dovrebbero portare l'esborso totale a circa un miliardo di dollari.

Ma il principe non si ferma e vorrebbe portare anche la MotoGP a correre in Arabia Saudita, visto che la Formula 1 lo farà già alla fine di quest'anno: "Abbiamo molti progetti diversi fra loro e in alcuni sarà coinvolto anche Valentino Rossi. Vorremmo avere un Gran Premio di MotoGP in Arabia Saudita. Ne stiamo ancora parlando con il Ministero dello Sport, ma succederà rapidamente".

Infine, ha commentato anche il ritiro di Valentino: "A me sarebbe piaciuto se avesse continuato in MotoGP, ma potrà comunque partecipare ad altre gare, in macchina, sia in Europa che in Arabia. Avremo tante cose di cui parlare, Valentino è una figura molto importante per noi".

condividi
commenti
Vinales-Yamaha, è finita: annunciata la separazione immediata

Articolo precedente

Vinales-Yamaha, è finita: annunciata la separazione immediata

Articolo successivo

Yamaha: Crutchlow factory a Silverstone, Dixon in Petronas

Yamaha: Crutchlow factory a Silverstone, Dixon in Petronas
Carica i commenti