Ciabatti: "Stoner? Se cambia idea, può contattarci"

Ciabatti: "Stoner? Se cambia idea, può contattarci"

Per ora non c'è nulla tra Casey e la Ducati, se però dovesse decidere di tornare a tempo pieno in MotoGp...

Nelle ultime settimane si sono fatte sempre più intense le voci di un possibile ritorno di fiamma tra Casey Stoner e la Ducati. Prima l'australiano si è lasciato andare a dei bei complimenti per la Casa di Borgo Panigale sui social network, poi è stato in ferie in Italia ed è stato decisamente "coccolato" dalla Lamborghini, che guarda a caso fa parte del gruppo Volkswagen proprio come la Ducati. Infine, questo fine settimana sarà a Misano per seguire da vicino l'amico Chaz Davies.

Per ora però il direttore sportivo Paolo Ciabatti smentisce che ci possa essere qualcosa di concreto oltre ai rumors. Tuttavia, non ha avuto problemi ad ammettere di ritenere che Casey possa essere ancora un pilota di alto livello, vista la sua giovane età, e che se dovesse cambiare idea e decidere di tornare in MotoGp per lui le porte di Borgo Panigale sarebbero sempre aperte.

"So solo che Casey ha sempre sottolineato di non voler più disputare l'intera stagione, anche se in primavera avrebbe voluto sostituire Dani Pedrosa, ma solo per due o tre gare. Da quello che ho capito però non vuole più un impegno a tempo pieno o viaggiare tanto. Forse queste voci sono emerse perché si è fatto rivedere diverse volte nel paddock: per esempio, questo weekend vuole venire alla Superbike per stare con i suoi amici Chaz Davies e Leon Camier, ma questo non vuol dire nulla" ha detto Ciabatti a SpeedWeek.

"Sicuramente in Ducati lo rispettiamo come un pilota di grande talento e credo che potrebbe essere ancora molto competitivo, perché ha solo 29 anni. Per ora però non mi risulta che intenda tornare a tempo pieno. E' ancora giovane, ma tre anni fa ha deciso di smettere e non riesco ad immaginarmelo pronto a tornare a vivere in Europa. Difficilmente sarà il suo obiettivo. Se però cambia idea, allora può contattarci in qualsiasi momento..." ha aggiunto.

Poi però Ciabatti ha ricordato anche un altro aspetto importante: "Non dobbiamo dimenticare che Casey è sotto contratto con la Honda. Correrà con loro alla 8 Ore di Suzuka". E' anche vero però che il rapporto sembrava essersi un po' incrinato quando Shuhei Nakamoto e Livio Suppo gli hanno negato il ritorno sulla RC213V ad Austin, quindi mai dire mai.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie