MotoGP: nessun Gran Premio sospeso anche in caso di contagio

Dorna, promotore del mondiale MotoGP, sta ultimando il protocollo per l’avvio della stagione 2020.

MotoGP: nessun Gran Premio sospeso anche in caso di contagio

A seguito della sospensione o cancellazione dei primi 11 Gran Premi del calendario del 2020, la MotoGP ha annunciato che la stagione inizierà il 19 luglio a Jerez de la Frontera, con un doppio appuntamento che si disputerà dopo l’accordo avvenuto tra Dorna ed il circuito andaluso, sempre che le autorità del Governo spagnolo diano l’ok per l’evento.

Il campionato verrà disputato con una seria di restrizioni che stanno prendendo forma nelle ultime settimane. Dorna ha già annunciato una riduzione del personale presente in circuito, una quarantena obbligatoria di 14 giorni prima di viaggiare a Jerez e la cancellazione delle wild card nel 2020.

Leggi anche:

Una volta in circuito inoltre, si cerca di blindare il paddock per garantire la salute del personale presente, con test regolari per verificare che non ci siano casi di Coronavirus ed eventualmente localizzarli subito. Tuttavia, Dorna è cosciente del fatto che possa capitare che qualcuno venga contagiato, ma si sta lavorando ad un piano per poter proseguire con il gran premio.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, in un’intervista a Marca ha dichiarato: “Il piano è praticamente terminato. Abbiamo formato parte di un comitato che ha creato il Consiglio Superiore dello Sport. Siamo in attesa di presentare le nostre misure per l’approvazione o effettuare i cambi necessari. Ora siamo molto più preparati e abbiamo dei protocolli in caso di positività di qualcuno o se ci fossero persone che presentano sintomi. Dipende dall’importanza del tema. Ma ciò che è sicuro è che il gran premio non si fermerà con un caso di contagio”.

Leggi anche:

Il Governo spagnolo ha stabilito l’obbligo di quarantena di 14 giorni alle persone che arrivano in Spagna, perciò tutti i lavoratori ed i piloti dovranno regolarsi di conseguenza per rientrare con i tempi: “Era previsto per le persone che arrivano da fuori la Spagna. Bisogna anche sapere la durata di questa norma, non sappiamo fino a quando sarà in vigore. Si mischierà con altre cose. Se cominciassimo oggi stesso, bisognerebbe fare la quarantena in Spagna. Se sarà a fine giugno, che sarà il momento in cui credo che le cose potrebbero cambiare, vedremo”.

Per quanto riguarda le gare, non è ancora chiaro se correranno le categorie di contorno del Mondiale: “Stiamo valutando. Appena avremo il protocollo con il numero di persone che include, vedremo. In alcuni eventi ci sarà la MotoE ed in altri la Red Bull Rookies Cup. Esattamente non abbiamo ancora deciso”.

Andrea Dovizioso, Team Ducati
Andrea Dovizioso, Team Ducati
1/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing Ducati
Johann Zarco, Avintia Racing Ducati
2/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Team Ducati
Danilo Petrucci, Team Ducati
3/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
4/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pole sitter Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Pole sitter Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
5/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La livrea delle Yamaha Petronas SRT, per la gara di casa
La livrea delle Yamaha Petronas SRT, per la gara di casa
6/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Iker Lecuona, Red Bull KTM Tech 3's KTM
Iker Lecuona, Red Bull KTM Tech 3's KTM
7/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
8/23

Foto di: MotoGP

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
9/23

Foto di: Photo Ciabatti

Moto di Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Moto di Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
10/23

Foto di: KTM

La moto di Cal Crutchlow, Team LCR Honda
La moto di Cal Crutchlow, Team LCR Honda
11/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
12/23

Foto di: Suzuki

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, dettaglio della moto
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, dettaglio della moto
13/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Dettaglio della carena del Team Suzuki MotoGP
Dettaglio della carena del Team Suzuki MotoGP
14/23

Foto di: Oriol Puigdemont

Jack Miller, Pramac Racing
Jack Miller, Pramac Racing
15/23

Foto di: Pramac Racing

Moto di Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Moto di Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
16/23

Foto di: KTM

Moto di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Moto di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
18/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
Francesco Bagnaia, Pramac Racing
19/23

Foto di: Pramac Racing

Alex Marquez, Repsol Honda Team
Alex Marquez, Repsol Honda Team
20/23

Foto di: Alex Marquez

La moto di Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
La moto di Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
21/23

Foto di: KTM

Moto di Marc Marquez, Repsol Honda Team
Moto di Marc Marquez, Repsol Honda Team
22/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
23/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
MotoGP, Lorenzo: “Credo che Rossi possa vincere ancora gare”
Articolo precedente

MotoGP, Lorenzo: “Credo che Rossi possa vincere ancora gare”

Articolo successivo

MotoGP, Dovizioso-Ducati: l'offerta del rinnovo non c'è ancora

MotoGP, Dovizioso-Ducati: l'offerta del rinnovo non c'è ancora
Carica i commenti