MotoGP, Mugello: pole da record di Quartararo. Bagnaia secondo

Fabio Quartararo firma un gran tempo cogliendo la pole del GP d'Italia, oltre il record della pista. Secondo e terzo posto per le Ducati di Bagnaia e Zarco.

MotoGP, Mugello: pole da record di Quartararo. Bagnaia secondo

Le tinte di rosso che erano state date al Mugello nelle prime sessioni di prove libere sono state soppiantate dal blu, quello Yamaha, quello di Fabio Quartararo. Il pilota francese del team Yamaha Factory ha rovinato la festa del sabato della Ducati, cogliendo una pole strepitosa.

Per Quartararo un giro perfetto con cui ha stabilito il nuovo record della pista, strappandolo con merito a Francesco Bagnaia, che lo aveva siglato questa mattina nel terzo e penultimo turno di prove libere. Per lui si tratta della quarta pole position di fila.

L'1'45"187 è stato sufficiente a Quartararo per battere di 230 millesimi di secondo Francesco Bagnaia, arrivato alla Q2 come grande favorito dopo aver impressionato in tutti i turni di prove libere.

Sul giro secco Quartararo ha fatto la differenza, ma Bagnaia punterà sul lavoro fatto con la gomma usata per sovvertire il risultato di questo pomeriggio e cercare di portare a casa la prima vittoria da pilota ufficiale Ducati della carriera.

La prima fila è stata completata da Johann Zarco, dunque da un altro pilota Ducati. Il transalpino è stato bravo a prendere i riferimento dello stesso Bagnaia e portare la Rossa del team Pramac in terza piazza. Tra Zarco e Bagnaia ci sono appena 15 millesimi di secondo.

Aleix Espargaro è stato un altro pilota che ha usufruito dei riferimenti di Bagnaia per ottenere il suo miglior tempo, addirittura il quarto. Al di là di questo, Aprilia conferma la sua grande crescita proprio grazie al quarto posto del pilota nativo di Granollers, il quale domani aprirà la seconda gila.

Per tutto il fine settimana Jack Miller ha mostrato alcune difficoltà in più rispetto a Bagnaia nel trovare il tempo sul giro. Anche oggi l'australiano ha faticato nel terzo settore, e anche per questo si spiega il ritardo di 4 decimi dal miglior tempo delle qualifiche ottenuto da Quartararo.

Le KTM ufficiali si confermano in ascesa grazie al sesto e settimo tempo di Brad Binder e Miguel Oliveira. Il sudafricano, dopo aver firmato il nuovo record di velocità in MotoGP - 362,4 km/h - ha preceduto di soli 2 millesimi il compagno di squadra portoghese.

Alex Rins si conferma invece il pilota Suzuki più veloce con l'ottavo tempo, precedendo il campione del mondo Joan Mir per 80 millesimi. Chiude la Top 10 Franco Morbidelli, in difficoltà con la gomma Soft al posteriore tanto da patire quasi 9 decimi di ritardo da Quartararo.

Franco, però, può anche sorridere pensando di essere comunque il miglior pilota del team Petronas SRT Yamaha. Valentino Rossi continua nel suo calvario, eliminato anche in questa occasione in Q1. Domani il 9 volte iridato partirà dalla 19esima posizione, risultato che evidenzia in maniera netta il periodo difficile per il campione che è stato il rider di Tavullia.

Resta ancora negli occhi il duello tra Maverick Vinales e Marc Marquez, i quali si sono contesi il passaggio del turno trovandosi entrambi in Q1. Marquez ha individuato in Vinales il pilota a cui prendere i riferimenti, seguendolo addirittura in pit lane, dopo un tentativo di depistaggio del pilota della Yamaha. Alla fine, vedendo il tempo volgere al termine, Maverick ha deciso di spingere pur essendosi lamentato a più riprese con il 7 volte iridato della Honda.

Sotto la bandiera a scacchi ha avuto proprio la meglio Marquez, ancora in debito di condizione fisica, mentre Vinales ha commesso un errore nell'ultimo settore che lo ha costretto a desistere. Marquez, però, non è andato oltre l'11esimo tempo davanti al compagno di squadra Pol Espargaro e proprio a Vinales.

Per quanto riguarda gli altri italiani troviamo in 14esima posizione un Enea Bastianini sbocciato sul giro secco proprio quando più contava, ovvero nelle Qualifiche. Michele Pirro, con la Ducati del team Pramac, si è dovuto accontentare del 16esimo tempo davanti a Luca Marini, Danilo Petrucci e Valentino Rossi. 21esimo Lorenzo Savadori.

Cla # Pilota moto Moto Tempo Distacco km orari
1 20 France Fabio Quartararo
Yamaha 1'45.187 179.508
2 63 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 1'45.417 0.230 179.117
3 5 France Johann Zarco
Ducati 1'45.432 0.245 179.091
4 41 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 1'45.538 0.351 178.911
5 43 Australia Jack Peter Miller
Ducati 1'45.598 0.411 178.810
6 33 South Africa Brad Binder
KTM 1'45.743 0.556 178.565
7 88 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 1'45.745 0.558 178.561
8 42 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 1'45.996 0.809 178.138
9 36 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 1'46.076 0.889 178.004
10 21 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 1'46.084 0.897 177.991
11 93 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 1'46.125 0.938 177.922
12 44 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 1'46.393 1.206 177.474
13 12 Spain Maverick Ruiz Viñales
Yamaha 1'46.045 0.858 178.056
14 23 Italy Enea Bastianini
Ducati 1'46.129 0.942 177.915
15 30 Japan Takaaki Nakagami
Honda 1'46.195 1.008 177.804
16 51 Italy Michele Pirro
Ducati 1'46.302 1.115 177.626
17 10 Italy Luca Marini
Ducati 1'46.481 1.294 177.327
18 9 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 1'46.548 1.361 177.215
19 46 Italy Valentino Rossi
Yamaha 1'46.770 1.583 176.847
20 27 Spain Iker Lecuona
KTM 1'47.084 1.897 176.328
21 32 Italy Lorenzo Savadori
Aprilia 1'47.146 1.959 176.226
22 73 Spain Alex Marquez
Honda 1'47.216 2.029 176.111
condividi
commenti
LIVE MotoGP, Gran Premio d'Italia: FP4 e Qualifiche
Articolo precedente

LIVE MotoGP, Gran Premio d'Italia: FP4 e Qualifiche

Articolo successivo

Bagnaia: "Fabio il favorito, noi siamo vicini come passo"

Bagnaia: "Fabio il favorito, noi siamo vicini come passo"
Carica i commenti