Mugello, Libere 3: Dovizioso rimette davanti la Ducati

condividi
commenti
Mugello, Libere 3: Dovizioso rimette davanti la Ducati
Di: Matteo Nugnes
30 mag 2015, 14:06

Stupisce il secondo tempo, mentre Lorenzo è sempre un martello. Rossi cresce ed è quarto, Marquez cade

Dopo l'intermezzo di Jorge Lorenzo nella FP3, nella quarta ed ultima sessione di prove libere del Gp d'Italia Andrea Dovizioso e la Ducati sono tornati a prendersi la vetta della classifica. Proprio quando mancavano una manciata di secondi alla bandiera a scacchi, il forlivese ha staccato il suo 1'47"658 con gomma media, rimanendo quindi lontano di un secondo dal tempo di stamani del maiorchino della Yamaha.

Alle sue spalle c'è un redivivo Dani Pedrosa, che ha spinto la sua Honda RC213V ad appena 59 millesimi di ritardo dalla GP15 del battistrada. L'indiziato numero uno per la vittoria di domani però resta sempre Jorge Lorenzo: nessuno è riuscito a girare costantemente sul passo dell'1'47" alto come invece ha fatto lui ed alla fine ha chiuso terzo, con la sua Yamaha ad un solo millesimo da Pedrosa.

In quarta posizione c'è Valentino Rossi, che proprio all'ultimo giro è riuscito a migliorare sensibilmente la sua posizione ed il suo riferimento cronometrico. Nel primo run il "Dottore" aveva usato la gomma dura al posteriore, ma poi è passato sulla media e con questa ha ottenuto il suo tempo, nonostante si sia anche reso protagonista di un dritto alla San Donato.

Completa la top five un Marc Marquez che ha dato un altro segnale del suo momento di difficoltà finendo ruote all'aria alla staccata della San Donato. La sua è stata una scivolata senza conseguenze, che però gli è costata diversi minuti preziosi, oltre ad averlo obbligato a continuare a lavorare con l'altra RC213V a disposizione nel box.

Seguono poi Cal Crutchlow ed un ottimo Yonny Hernandez, che però si è preso la settima posizione sfruttando la scia di Dovizioso. Solo nona invece l'altra GP15 di Andrea Iannone, accreditata però di una velocità di ben 350,8 km/h alla speed trap, che si trova a sandwich tra le due Yamaha Tech 3 di Pol Espargaro e Bradley Smith.

Interessante la prova di Stefan Bradl, che ha portato la sua Forward Yamaha "Open" fino all'11esimo posto, precedendo diverse "Full factory", tra le quali la Suzuki GSX-RR di Aleix Espargaro, che lo segue in 12esima piazza. Proseguono nelle retrovie le due Aprilia RS-GP: Alvaro Bautista è 20esimo, ma ha ridotto il gap a 1"8. Progressi anche per Marco Melandri, ancora ultimo, ma stavolta "solo" a 3"7.

Prossimo articolo MotoGP
Mugello, Q1: clamoroso, Marquez non entra nella Q2!

Previous article

Mugello, Q1: clamoroso, Marquez non entra nella Q2!

Next article

Iannone ringrazia la Ducati con il casco per il Mugello

Iannone ringrazia la Ducati con il casco per il Mugello

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Jorge Lorenzo Shop Now
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie