Dovi: "A breve non arriverà niente di stravolgente"

Il ducatista, sesto al Mugello, non si aspetta grossi upgrade fino a quando non ci sarà la moto nuova

Dovi:
Andrea Dovizioso prende con filosofia il sesto posto ottenuto oggi al Mugello: il ducatista prova infatti a cogliere soprattutto gli aspetti positivi di questo Gp d'Italia, consapevole del fatto che al momento la realtà della Rossa è questa e che sarà difficile fare un passo avanti importante fino a quando non arriverà la moto nuova. "Non ero molto fluido e bello da vedere. Oggi ho dovuto guidare con tanta forza, ma oggi era l'unico modo per andare più o meno veloce. Comunque dobbiamo guardare agli aspetti positivi: siamo riusciti a fare 3"5 meglio rispetto all'anno scorso sulla distanza di gara, quindi stiamo migliorando, ma sapevamo che non saremmo potuti stare davanti a combattere. Ho fatto una buona partenza, poi sono rimasto a lottare con Pedrosa, Espargaro e Iannone, ma credo che questo sesto posto fosse il massimo che potevamo portare a casa" ha detto "Dovipower". L'attesa, dunque, è tutta per l'arrivo della nuova Rossa, che però non si vedrà prima di fine anno: "I ragazzi a Borgo Panigale stanno lavorando, ma a breve non arriverà niente di stravolgente. Come abbiamo detto, dobbiamo aspettare il progetto del prossimo anno. Il lato negativo è che siamo limitati perché non possiamo fare grandi stravolgimenti con questo pacchetto, ma sapevamo già che sarebbe stata così, quindi non possiamo lamentarci più di tanto. E' sempre dura doversi accontentare, ma oggi tutto sommato non è andata male".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie