MotoGP | Misano, Warm-Up: Nakagami precede le Ducati

Splende il sole su Misano, ma la pista è ancora fredda e umida, quindi la sessione mattutina rischia di non essere troppo significativa in ottica gara, con il giapponese della Honda LCR davanti alle Rosse di Bagnaia e Miller. Il leader Quartararo invece chiude 11°.

MotoGP | Misano, Warm-Up: Nakagami precede le Ducati

Dopo due giornate caratterizzate dalla pioggia, finalmente splende il sole su Misano, ma le condizioni con cui i piloti di MotoGP hanno affrontato il Warm-Up di stamattina difficilmente saranno simili a quelle che troveranno alle 14, quando si spegneranno i semafori per dare il via al Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna.

La temperatura era abbastanza bassa, con appena 14 gradi sull'asfalto, inoltre c'erano ancora diverse chiazze d'umido. Condizioni che hanno portato praticamente tutti quanti a scendere in pista con una coppia di gomme soft, fatta eccezione per Fabio Quartararo, che ha scelto una media al posteriore. Stessa soluzione con cui aveva corso in Romagna anche il mese scorso.

Il più veloce è stato Takaaki Nakagami, diventato ormai uno specialista del Warm-Up, nel quale è spesso uno dei più rapidi nelle ultime uscite. Il giapponese della Honda LCR ha fatto una bella differenza, perché è stato l'unico capace di infrangere il muro dell'1'33" in 1'32"879.

Alle sue spalle però si sono confermate particolarmente in palla le due Ducati ufficiali, con il poleman Pecco Bagnaia secondo con poco più di mezzo secondo di ritardo e Jack Miller terzo a sette decimi, nonostante l'australiano abbia messo insieme appena cinque tornate.

Leggi anche:

Dopo la buona seconda fila conquistata ieri, Franco Morbidelli ha trovato risposte positive anche sull'asciutto, piazzando la sua Yamaha in quarta posizione, ultimo tra i piloti che hanno pagato meno di un secondo di distacco nei confronti di Nakagami. Dietro di lui, completa la top 5 la KTM di Iker Lecuona.

Quartararo, che ha inanellato appena 8 giri, si è dovuto accontentare dell'11° tempo con un ritardo di 1"6, ma è anche vero che in queste condizioni non aveva troppo senso rischiare, visto che oggi c'è in ballo il suo primo match point, anche se non sarà semplice concretizzarlo dal 15° posto in griglia.

Poco più avanti rispetto a lui ci sono la Honda di Marc Marquez e la Suzuki di Joan Mir, che occupano rispettivamente la nona e la decima posizione. Bisogna scorrere la classifica fino alla 15esima piazza per trovare invece Andrea Dovizioso e la sua Yamaha Petronas, alle spalle anche della Ducati della wild card Michele Pirro.

Tutti nelle retrovie gli altri piloti italiani: Enea Bastianini è 18°, Valentino Rossi 20°, Danilo Petrucci 22°, con Luca Marini a chiudere il gruppo in 23° piazza. Niente di allarmante per il ducatista della Sky VR46 Avintia, che oggi scatterà dalla prima fila: ha completato appena 4 giri per verificare che fosse tutto ok, ma senza prendersi il minimo rischio.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Japan Takaaki Nakagami
Honda 12 1'32.879 163.877
2 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 12 1'33.465 0.586 0.586 162.850
3 Australia Jack Peter Miller
Ducati 5 1'33.608 0.729 0.143 162.601
4 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 11 1'33.751 0.872 0.143 162.353
5 Spain Iker Lecuona
KTM 12 1'34.220 1.341 0.469 161.545
6 Spain Alex Marquez
Honda 9 1'34.271 1.392 0.051 161.457
7 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 8 1'34.308 1.429 0.037 161.394
8 France Johann Zarco
Ducati 12 1'34.325 1.446 0.017 161.365
9 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 9 1'34.388 1.509 0.063 161.257
10 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 9 1'34.392 1.513 0.004 161.250
11 France Fabio Quartararo
Yamaha 8 1'34.485 1.606 0.093 161.092
12 South Africa Brad Binder
KTM 10 1'34.504 1.625 0.019 161.059
13 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 12 1'34.639 1.760 0.135 160.830
14 Italy Michele Pirro
Ducati 11 1'34.906 2.027 0.267 160.377
15 Italy Andrea Dovizioso
Yamaha 11 1'34.968 2.089 0.062 160.272
16 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 9 1'35.013 2.134 0.045 160.197
17 Spain Jorge Martin
Ducati 12 1'35.196 2.317 0.183 159.889
18 Italy Enea Bastianini
Ducati 11 1'35.217 2.338 0.021 159.853
19 Spain Maverick Ruiz Viñales
Aprilia 10 1'35.343 2.464 0.126 159.642
20 Italy Valentino Rossi
Yamaha 12 1'35.357 2.478 0.014 159.619
21 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 9 1'35.538 2.659 0.181 159.316
22 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 8 1'36.312 3.433 0.774 158.036
23 Italy Luca Marini
Ducati 4 1'47.562 14.683 11.250 141.507
condividi
commenti
Misano ricorda Marco Simoncelli con "La quercia del Sic"
Articolo precedente

Misano ricorda Marco Simoncelli con "La quercia del Sic"

Articolo successivo

MotoGP | Nuove regole su motori, gomme e freni, ridotti i Warm-Up Moto2-Moto3

MotoGP | Nuove regole su motori, gomme e freni, ridotti i Warm-Up Moto2-Moto3
Carica i commenti