MotoGP | Misano: pole di Bagnaia nel tris Ducati, Quartararo 15°!

Passare dalla Q1 non spaventa Pecco, che ne approfitta per studiare la pista che asciugava e sfodera una grande pole davanti alle altre Ducati di Miller e di un super Marini. Il tutto mentre Quartararo invece viene eliminato in Q1 e scatterà 15°. Bene anche Morbidelli e Petrucci, in seconda e terza fila, mentre Rossi è ultimo.

MotoGP | Misano: pole di Bagnaia nel tris Ducati, Quartararo 15°!

Il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna sarà il primo match point iridato per Fabio Quartararo, ma le qualifche della seconda gara sul tracciato di Misano hanno sorriso decisamente a Pecco Bagnaia, che oggi ha completato un vero e proprio capolavoro.

Dopo essere rimasto escluso dalla Q2 alla fine del turno di libere di questa mattina, il pilota della Ducati non si è disunuito minimamente. Anzi, il dover affrontare la Q1 si è trasformato in un'opportunità per capire la pista che andava via via asciugando e le condizioni che cambiavano di giro in giro.

Ne è venuto fuori un vero colpaccio del ducatista, che dopo essere stato il più veloce nella Q1 è andato a prendersi anche la sua quarta pole position consecutiva, la quinta stagionale, firmando un crono di 1'33"045. La Q1 però ha regalato il colpo di scena che può dare un po' di pepe alla corsa al titolo, ovvero l'eliminazione del leader iridato Quartararo. Il pilota della Yamaha non si è inchinato solo al rivale Bagnaia, ma anche ad un Iker Lecuona che ormai abbiamo cominciato a conoscere come uno specialista delle condizioni miste.

Come se non bastasse, poco più tardi è arrivata anche la doccia fredda della cancellazione del suo miglior tempo in Q1 per non aver rispettato delle bandiere gialle, quindi "El Diablo" domani dovrà accontentarsi di prendere il via addirittura dalla 15° casella dello schieramento, dando al rivale una bella occasione per provare a ridurre i 52 punti di distacco.

La Ducati però ha davvero tanto da festeggiare, perché le Desmosedici GP hanno monopolizzato la prima fila, con Jack Miller secondo per appena 25 millesimi, ma soprattutto uno stratosferico Luca Marini che è andato a conquistare la prima fila per la prima volta nella sua carriera in MotoGP. E anche il portacolori della Sky VR46 Avintia è andato ad un soffio dall'impresa, chiudendo a soli 85 millesimi da Pecco.

Non è andata altrettanto bene ai due portacolori del Pramac Racing, perché Johann Zarco e Jorge Martin sono entrambi finiti ruote all'aria (lo spagnolo addirittura due volte) e quindi scatteranno 10° e 12°. Poco male comunque per la Ducati, che avrà un altro "scudo" con cui provare a contenere la rimonta di Quartararo.

Leggi anche:

Il primo inseguitore delle tre Ducati è Pol Espargaro, che con la sua Honda ha chiuso a 268 millesimi, tallonato dalla KTM di Miguel Oliveira, ma anche da un ottimo Franco Morbidelli, unico tra i piloti Yamaha ad essere riuscito a centrare la Q2 e capace finalmente di dare un segnale positivo dopo il rientro dall'infortunio al ginocchio.

Bisogna arretrare in terza fila per trovare Marc Marquez, vittima di una caduta alla curva 6 dopo essersi reso protagonista di un salvataggio clamoroso nelle primissime fasi della Q1. A terra ci sono finiti poi anche i due piloti della KTM Tech3, Lecuona e Danilo Petrucci, che comunque hanno portato a casa una buona qualifica e completeranno la terza fila. Il quadro dei piloti che hanno disputato la Q2 si completa poi con l'11° tempo dell'Aprilia di Aleix Espargaro.

Non è stata una buona qualifica per le Suzuki, escluse entrambe al termine della Q1. Alex Rins ha provato a sfruttare la scia di Quartararo e alla fine ha approfittato della penalità francese, quindi scatterà 13°. E' andata anche peggio a Joan Mir, che si è steso nel tentativo di migliorarsi e quindi sarà addirittura 18°.

Tra Rins e Quartararo ci sarà la Honda LCR di Alex Marquez, mentre ad aprire la sesta fila troviamo un Enea Bastianini che domani sarà chiamato all'ennesima rimonta se vorrà togliersi qualche soddisfazione. Il ducatista però è incappato in ben tre cadute tra la FP4 e la Q1 e alla fine l'ha pagato a caro prezzo.

Tra i piloti che si sono visti cancellare i giri migliori per le bandiere gialle ci sono poi anche Takaaki Nakagami e Maverick Vinales, che prenderanno il via rispettivamente in 17° ed il 19° posizione.

Da dimenticare poi la qualifica di Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, 21° e 23°. Una disfatta in particolare per il "Dottore", che si troverà ad iniziare la sua ultima gara in Italia dall'ultima casella dello schieramento (Lorenzo Savadori è unfit per la frattura di una clavicola) con la sua Yamaha, con addirittura un ritardo di quasi 5".

Tra i due portacolori della Petronas SRT si è infilato poi Michele Pirro, che sicuramente avrebbe sperato in qualcosa in più nella sua wild card con la Ducati, ma anche lui ha pagato a caro prezzo una caduta.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 9 1'33.045 163.585
2 Australia Jack Peter Miller
Ducati 9 1'33.070 0.025 0.025 163.541
3 Italy Luca Marini
Ducati 9 1'33.130 0.085 0.060 163.436
4 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 9 1'33.313 0.268 0.183 163.115
5 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 9 1'33.439 0.394 0.126 162.895
6 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 7 1'33.526 0.481 0.087 162.744
7 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 8 1'33.850 0.805 0.324 162.182
8 Spain Iker Lecuona
KTM 6 1'33.893 0.848 0.043 162.107
9 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 7 1'34.140 1.095 0.247 161.682
10 France Johann Zarco
Ducati 6 1'34.687 1.642 0.547 160.748
11 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 9 1'34.963 1.918 0.276 160.281
12 Spain Jorge Martin
Ducati 2 2'24.631 51.586 49.668 105.238

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 9 1'33.393 162.975
2 Spain Iker Lecuona
KTM 9 1'34.099 0.706 0.706 161.753
3 France Fabio Quartararo
Yamaha 9 1'34.411 1.018 0.312 161.218
4 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 9 1'34.418 1.025 0.007 161.206
5 Spain Alex Marquez
Honda 9 1'34.454 1.061 0.036 161.145
6 Japan Takaaki Nakagami
Honda 9 1'34.875 1.482 0.421 160.430
7 Spain Maverick Ruiz Viñales
Aprilia 9 1'35.193 1.800 0.318 159.894
8 Italy Enea Bastianini
Ducati 8 1'35.236 1.843 0.043 159.821
9 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 5 1'35.683 2.290 0.447 159.075
10 South Africa Brad Binder
KTM 8 1'36.478 3.085 0.795 157.764
11 Italy Andrea Dovizioso
Yamaha 9 1'36.639 3.246 0.161 157.501
12 Italy Michele Pirro
Ducati 5 1'37.880 4.487 1.241 155.504
13 Italy Valentino Rossi
Yamaha 9 1'37.948 4.555 0.068 155.396
Italy Lorenzo Savadori
Aprilia 0
condividi
commenti
LIVE MotoGP | Gran Premio d'Emilia Romagna: Libere 4 e Qualifiche
Articolo precedente

LIVE MotoGP | Gran Premio d'Emilia Romagna: Libere 4 e Qualifiche

Articolo successivo

Bagnaia: "La Q1 mi è servita tanto per la pole"

Bagnaia: "La Q1 mi è servita tanto per la pole"
Carica i commenti