Lo scarso grip di oggi preoccupa Andrea Iannone

Lo scarso grip di oggi preoccupa Andrea Iannone

"Si perde l'anteriore a ruota dritta. E non è successo solo a me. Ne parleremo in Safety Commision" ha detto

E' stata una giornata con alti e bassi quella di Andrea Iannone oggi a Misano: dal punto di vista prestazionale il pilota della Ducati Pramac ha trovato buoni riscontri, perché fino a quando è stato in pista è stato tra i più veloci. Tuttavia, è anche incappato in due cadute, una delle quali gli ha anche reso dolorante il piede destro.

L'infortunio però non sembra nulla di grave: "Questa mattina sono scivolato ed ho preso un colpo al piede. Per fortuna non mi sono fatto niente, è solo una botta, anche se il piede si è un po' gonfiato. Ho preso un antidolorifico ed è andata bene, quindi credo che nei prossimi giorni la situazione possa solamente migliorare. Diciamo che nella sfortuna, almeno sto bene".

Il pilota di Vasto però ha sollevato la questione dello scarso grip offerto dall'asfalto e dalle gomme: "Sono caduto sia questa mattina che pomeriggio, ma in entrambi i turni stavo andando molto veloce. Avevo un secondo di margine sugli altri e continuavo a migliorare. Il feeling con la moto è davvero molto buono, ma non si riesce a trovare il limite sull'anteriore, perché quando meno te lo aspetti perdi il grip sulla ruota davanti e scivoli a ruota dritta. Non succede solo a me, è successo anche a tutti i miei avversari. Vediamo se stasera possiamo trovare una soluzione in safety commission".

La speranza è che le cose vadano meglio domani da questo punto di vista: "Questa mattina con le gomme dure il problema era più evidente, ma pomeriggio si è ripresentato anche con le morbide, quindi credo che l'asfalto non sia esattamente ottimale con il bagnato su questa pista. Manca proprio il grip meccanico tra asfalto e gomma, quindi vediamo cosa possiamo fare per domani".

Infine, c'è anche la speranza che il test di un paio di settimane fa possa aiutare la Ducati: "Sulla carta dovremmo essere un pelo avvantaggiati, ma in realtà non lo possiamo sapere, perché dobbiamo vedere cosa accadrà domani e come saranno le condizioni della pista. Se sarà freddo, caldo, asciutto. Le condizioni possono cambiare anche rispetto ai test che abbiamo fatto, anche se probabilmente saremo un filino avvantaggiati".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie