MotoGP, Misano, Libere 3: Bagnaia di un soffio su Quartararo

La lotta per il Mondiale si scalda a Misano con i primi due che comandano la FP3 a posizioni inverite e anche Mir poco distante in quarta posizione. Cinque le Ducati in Q2, ma brilla anche Vinales, quinto con l'Aprilia. Cadono sia Marquez che Rossi, che dovranno passare dalla Q1. Out anche Morbidelli e Dovizioso.

MotoGP, Misano, Libere 3: Bagnaia di un soffio su Quartararo

Splende finalmente il sole su Misano e la situazione si è fatta decisamente interessante nella terza sessione di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, con i primi tre del Mondiale che si sono andati a piazzare tutti nelle prime quattro posizioni.

Il più veloce è stato Pecco Bagnaia, che con la sua Ducati sta confermando un grande feeling anche sul tracciato romagnolo dopo aver conquistato la sua prima vittoria nella classe regina domenica scorsa ad Aragon. E chissà che magari qui non possa esserci il tanto atteso duello con il leader iridato Fabio Quartararo, che con la sua Yamaha lo segue distanziato di soli 39 millesimi, con i due che si sono mostrati entrambi accreditati anche di un ottimo passo.

Occhio però a non sottovalutare il campione del mondo in carica Joan Mir, perché il maiorchino ha infilato la sua Suzuki in quarta posizione, con un ritardo di circa due decimi. E se riesce ad essere veloce sul giro secco possono essere dolori con la concorrenza, visto che la GSX-RR di solito riesce a far vedere le cose migliori in gara.

Tra i tre protagonisti del Mondiale si è infilato Jack Miller, a riprova del fatto che le Desmosedici GP sembrano particolarmente a loro agio sulla pista di casa. Non a caso, sono ben cinque quelle che si sono qualificate direttamente alla Q2 di oggi pomeriggio: oltre alle due già citate ci sono anche quella di Johann Zarco in settima posizione, quella di Jorge Martin in nona e quella del collaudatore Michele Pirro in decima.

Prestazioni che non vanno sottovalutate, perché bisogna considerare che il francese la settimana prossima si sottoporrà ad un'operazione per risolvere un problema di sindrome compartimentale e che anche il madrileno non è al top dal punto di vista fisico. Il pugliese invece è stato anche un filino fortunato, perché ha sfruttato alcuni tempi cancellati tra bandiere gialle e track limits.

Tornando a scorrere la classifica, Maverick Vinales ha dimostrato che il miglior tempo di ieri non era stato un fuoco di paglia. E' vero che a Misano ha già fatto due giorni di test con l'Aprilia, ma lo spagnolo ha già dato un bel saggio di quello che può essere il suo potenziale sulla RS-GP con il quinto tempo. Peccato invece per il suo compagno Aleix Espargaro, che è tra quelli che si sono visti cancellare il miglior crono, quindi alla fine è solo 16esimo e dovrà passare dalla Q1.

Gli ultimi due piloti ad aver avuto accesso diretto alla Q2 sono Alex Rins, sesto con la Suzuki, e Pol Espargaro, ottavo con la Honda. Una delle grandi delusioni della mattinata arriva proprio dall'altro lato del box Repsol, con Marc Marquez che non è andato oltre al 13esimo tempo: lo spagnolo è parso molto dolorante alla spalla destra, inoltre nell'ultimo time attack è caduto alla curva 14, stesso punto in cui sono scivolati anche Stefan Bradl ed Iker Lecuona.

Tra quelli che dovranno passare dalla Q1 c'è anche Franco Morbidelli: al debutto da pilota ufficiale Yamaha, ma anche al rientro dall'infortunio al ginocchio, ha chiuso con il 14esimo tempo, pagando 708 millesimi. Out anche Valentino Rossi, al quale il casco dedicato alla figlia in arrivo non ha portato fortuna. Il "Dottore" è caduto alla curva 13 e alla fine ha chiuso con il 19esimo tempo.

Il pesarese apre un trenino tutto di piloti italiani, che nell'ordine vede Enea Bastianini, Andrea Dovizioso e Luca Marini. Il nuovo arrivato in casa Petronas SRT ha ridotto a poco più di un secondo il ritardo dalla vetta, ma nella MotoGP serratissima di oggi basta così poco per ritrovarsi addirittura oltre la 20esima posizione.

E' stata infine una mattinata molto deludente per la KTM, con la migliore delle RC16 addirittura in 17esima posizione con Brad Binder. Senza contare che Miguel Oliveira e Danilo Petrucci si ritrovano addirittura a chiudere il gruppo, dopo essere finiti entrambi ruote all'aria. In particolare, il ternano si è rialzato zoppicando dopo una caduta alla curva 8, ma si spera che sia solo una botta.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 19 1'31.936 165.558
2 France Fabio Quartararo
Yamaha 21 1'31.975 0.039 0.039 165.488
3 Australia Jack Peter Miller
Ducati 21 1'32.089 0.153 0.114 165.283
4 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 23 1'32.136 0.200 0.047 165.199
5 Spain Maverick Ruiz Viñales
Aprilia 21 1'32.200 0.264 0.064 165.084
6 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 22 1'32.324 0.388 0.124 164.862
7 France Johann Zarco
Ducati 20 1'32.364 0.428 0.040 164.791
8 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 19 1'32.416 0.480 0.052 164.698
9 Spain Jorge Martin
Ducati 20 1'32.427 0.491 0.011 164.679
10 Italy Michele Pirro
Ducati 15 1'32.432 0.496 0.005 164.670
11 Japan Takaaki Nakagami
Honda 20 1'32.247 0.311 165.000
12 Germany Stefan Bradl
Honda 17 1'32.550 0.614 0.303 164.460
13 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 20 1'32.637 0.701 0.087 164.305
14 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 21 1'32.644 0.708 0.007 164.293
15 Spain Alex Marquez
Honda 21 1'32.807 0.871 0.163 164.004
16 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 16 1'32.307 0.371 164.893
17 South Africa Brad Binder
KTM 19 1'33.032 1.096 0.725 163.608
18 Spain Iker Lecuona
KTM 20 1'33.041 1.105 0.009 163.592
19 Italy Valentino Rossi
Yamaha 17 1'33.053 1.117 0.012 163.571
20 Italy Enea Bastianini
Ducati 20 1'33.060 1.124 0.007 163.558
21 Italy Andrea Dovizioso
Yamaha 19 1'33.074 1.138 0.014 163.534
22 Italy Luca Marini
Ducati 20 1'33.120 1.184 0.046 163.453
23 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 19 1'33.060 1.124 163.558
24 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 19 1'33.325 1.389 0.265 163.094
condividi
commenti
LIVE MotoGP, Gran Premio di San Marino: Libere 3
Articolo precedente

LIVE MotoGP, Gran Premio di San Marino: Libere 3

Articolo successivo

Fiocco rosa per Rossi: il casco di Misano è una dedica alla figlia

Fiocco rosa per Rossi: il casco di Misano è una dedica alla figlia
Carica i commenti