Valentino: "Lorenzo sembra l'uomo da battere"

Dopo aver ritrovato la prima fila, il "Dottore" però vuole crederci, senza fare l'errore di sottovalutare Marquez

Valentino:

E' la gara di casa, alla quale tiene particolarmente, e per ora non si può di certo dire che la tappa di Misano del Mondiale MotoGp sia stata avara di soddisfazioni per Valentino Rossi. Per la prima volta in questa stagione, infatti, il "Dottore" è riuscito a piazzare la sua Yamaha in prima fila, inoltre sembra dotato di un ottimo passo in ottica gara. Insomma, gli ingredienti per regalare una grande gara a tutti i suoi tifosi sembrano esserci tutti.

"Oggi è stata una giornata molto positiva per me e per la squadra. Questa mattina la FP3 è stata molto dura, perché bisognava spingere per rimanere nella top ten, anche se praticamente partivamo da zero vista la pioggia di ieri. Il team però ha fatto un lavoro fantastico e nella FP4 siamo migliorati davvero tanto. E' stato un gran turno, siamo stati sempre davanti e trovato un buon passo, che è rimasto tale anche con la gomma usata. In generale comunque le Yamaha hanno dimostrato di essere molto competitive, perché anche Jorge ha fatto la pole position ed ha un ottimo ritmo" è stato il suo commento sulla giornata di oggi in conferenza stampa.

Per la gara però le condizioni potrebbero essere differenti, con temperature più alte che potrebbero favorire le Honda, quindi non bisogna addormentarsi sugli allori: "Domani però è un altro giorno, anche se questa prima fila è molto importante perché di solito qui in MotoGp ci giochiamo molto nei primi giri. Sarà fondamentale fare una bella partenza, ma anche continuare a lavorare sulla moto, perché domani le condizioni potrebbero essere differenti e favorire le Honda, quindi dobbiamo migliorare ancora e farci trovare pronti".

Quando poi gli è stato chiesto come si spiega il grande salto avanti mostrato qui dalla M1, il pesarese ha detto: "Per prima cosa credo che stiamo lavorando molto bene nel team, sia la mia squadra che quella di Jorge si stanno danno da fare per migliorare la M1 di sessione in sessione. Penso che è da un po' che siamo sempre più competitivi gara dopo gara. Inoltre, in effetti, sembra che questa pista ci sia favorevole e che crei qualche problemino in più alle Honda. Speriamo che sia così anche domani, anche se in MotoGp ormai viviamo giorno per giorno più che gara per gara. E' sempre difficile fare pronostici, anche perchè quest'anno è già capitato di vedere la Honda fare bene in piste sulla carta favorevoli a noi e viceversa noi siamo stati competitivi ad Indianapolis per esempio".

Infine, non poteva mancare un pronostico sull'avversario più tosto da battere domani: "E' difficile da dire. Oggi direi Jorge, perché credo che sia l'uomo da battere se guardiamo ai tempi delle libere, ma con Marc non si può mai sapere, è un bastardo! (ride, ndr) Sicuramente domani darà il 100% per provare a vincere, quindi dobbiamo aspettare la gara".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie