MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
44 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
58 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
86 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
100 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
114 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
128 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
149 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
156 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
198 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
205 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
219 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
233 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
254 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
268 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
276 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
282 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
296 giorni

Lucchinelli: "Valentino? Si doveva già essere ritirato!"

condividi
commenti
Lucchinelli: "Valentino? Si doveva già essere ritirato!"
Di:
24 nov 2019, 10:22

Alla premiazione delle attività sportive di Suzuki ad Adria ha fatto un'apparizione anche Marco campione del mondo 500 nel 1981: il ligure di 55 anni ha parlato con Motorsport.com espriemendo alcuni giudizi taglienti: "Lorenzo? Non tornerà e Rossi si sarebbe già dovuto fermare. Non è questo il Vale che ci ricordiamo".

È apparso alla premiazione delle attività sportive 2019 Suzuki all’Adria International Raceway anche Marco Lucchinelli. Il pilota di Ceparana, nell’immagine che pubblichiamo indica la RG Γ 500 con la quale era diventato campione del mondo nel 1981 con il team Gallina.

La presenza del ligure ci ha permesso di dare uno sguardo alla MotoGP di oggi e, come sempre accade con Marco, sono emerse considerazioni che possono far discutere il mondo del MotoMondiale.

In particolare la sua presa di posizione si Valentino è chiara e rischia di spaccare in due i tifosi del campione di Tavullia.

Ovviamente abbiamo iniziato la breve chiacchierata da Marc Marquez, dominatore assoluto della stagione 2019, e che ad appena 26 anni è già arrivato a otto titoli mondiali…
“Su Marc Marquez non c’è niente da dire: è il grande erede di Valentino. Lo ha guardato, lo ha copiato, lo ha migliorato. Peccato solo che non sia italiano”.

Di Marquez non ne bastava uno: al suo fianco nel team HRC arriva adesso il fratello Alex. Cosa ne pensi?
“E per quello che riguarda suo fratello Alex, c’è gente che è arrivata in MotoGP con molto meno, ha vinto il mondiale di Moto2 dopo una lunga gavetta nella categoria per cui perché no? La moto buona ce l’ha: se il fratello riesce ad andare così forte vuol dire che la Honda si può guidare e, poi, male che vada, andrà piano come tutti gli altri piloti che guidano una Honda”.

Ma è un rischio diventare il compagno di squadra del fratello che è il fuoriclasse quasi imbattibile?
“Ma anche se sei in un’altra squadra e hai il fratello che va forte ti sta davanti. Per cui sfidarlo con la sua moto o no la sostanza non cambia. Personalmente credo che batterlo a parità di mezzo sarà impossibile”.

Quello di Lorenzo è un ritiro definitivo, oppure dopo un anno sabbatico tornerà con un’altra moto che non sia la Honda?
“Non c’è stato nessuno di quelli che è rientrato che sia stato capace di andare forte. Credo nemmeno Schumacher nelle auto. Ha fatto bene a fermarsi…”.

Il prossimo anno sarà l’ultima stagione di Valentino in MotoGP?
“Era molto meglio se Vale si fosse fermato prima, però può correre fino a cinquanta anni, perché settimo o ottavo ci arriva tutte le domeniche e ogni tanto può fare quarto e, magari, può conquistare un podio una volta all’anno. E, invece, il Rossi che conoscevamo era lì per lottare per la vittoria tutte le domeniche. E, quindi, qualcosa di importante è cambiato…”.

Scorrimento
Lista

Massimo Nalli, Presidente Suzuki Italia, con Marco Lucchinelli

Massimo Nalli, Presidente Suzuki Italia, con Marco Lucchinelli
1/7

Foto di: Franco Nugnes

Marco Lucchinelli, Suzuki

Marco Lucchinelli, Suzuki
2/7

Race winner Marco Lucchinelli, Suzuki

Race winner Marco Lucchinelli, Suzuki
3/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Lucchinelli

Marco Lucchinelli
4/7

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports
5/7

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports
6/7

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports

Marco Lucchinelli e Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports
7/7
Articolo successivo
Avintia: Abraham annuncia l'addio, si avvicina Zarco

Articolo precedente

Avintia: Abraham annuncia l'addio, si avvicina Zarco

Articolo successivo

Test MotoGP Jerez: Yamaha e Ducati, cercasi conferme

Test MotoGP Jerez: Yamaha e Ducati, cercasi conferme
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Location Adria International Raceway
Autore Franco Nugnes