Valentino: "Normale essere un po' indietro"

Per il "Dottore" i tre giorni di test di due settimane fa danno un evidente vantaggio ai team satellite

Valentino:
Raramente è capitato di vedere Valentino Rossi tanto tranquillo dopo una giornata di prove conclusa al settimo posto. Il primo turno di prove libere del Gp del Qatar però ha regalato una classifica molto particolare, dovuta al fatto che la maggior parte delle squadre hanno provato a Losail due settimane fa, ad eccezione proprio di quelle ufficiali, che invece erano a Phillip Island a lavorare con la Bridgestone. Non deve stupire, quindi, se nelle prime cinque posizioni ci sono degli outsider ed il primo dei big è Dani Pedrosa, che è sesto proprio davanti al "Dottore", che comunque è stato più veloce del compagno di squadra Jorge Lorenzo, nono. Il pesarese comunque non si vede in grande vantaggio rispetto alla M1 gemella: "Sono riuscito a fare un giro più veloce di un paio di decimi rispetto a Jorge, ma come passo credo che siamo molto vicini. Solo che io sono settimo e lui nono, quindi non è buonissimo". Anche lui pensa che l'aver fatto tre giorni di test qui abbia favorito i più veloci: "Credo che faccia tanta differenza il fatto che quelli che sono davanti abbiano fatto tre giorni di test qui, mentre per noi erano solo i primi 45 minuti, quindi è normale che siamo un po' indietro. L'unico che non ha fatto i test e ci è davanti è Pedrosa, ma solo di mezzo decimo, quindi siamo lì vicini". La chiusura poi è dedicata alle condizioni della pista, non particolarmente ottimali: "Le condizioni sono state molto difficili perchè c'era molto sporco e si scivolava, quindi si faceva fatica anche a sfruttare al meglio le gomme. Speriamo che la pista possa migliorare di giorno in giorno".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie