Marquez: "Sarà difficile battere la Ducati"

Marc è convinto di avere un buonissimo passo, ma teme anche quello di Dovizioso in ottica gara

Marquez:

Marc Marquez ci ha abituati talmente tanto a vincere che fa quasi strano vederlo in terza posizione. E fa strano anche che il campione del mondo in carica si accontenti di aver piazzato la sua Honda in prima fila nelle qualifiche del Gp del Qatar. La realtà però è che "El Cabronsito" è convinto di avere un ottimo passo in ottica gara, anche se la Ducati ed Andrea Dovizioso sembrano una minaccia concreta in ottica gara.

"Sono contento di come sono andate queste qualifiche, perché il mio obiettivo era la prima fila, anche se non sono riuscito a fare il giro perfetto. Quello che conta è domani e devo dire che il passo è molto buono. Nel warm-up comunque proveremo a lavorare, perché sembra che sarà difficile battere la Ducati, anche se faremo del nostro meglio per riuscirci" ha detto Marc.

Quando poi gli è stato chiesto chi considera come avversario numero 1 per domani, ha aggiunto: "Credo che la più pericolosa sia la Ducati, perché mi sembra che Dovizioso abbia un passo molto simile al mio, forse anche un pelino meglio. Proveremo a stare con lui fino alla fine e a giocarcela".

In ogni caso Marc non fa drammi, perché ha capito che non si può sempre stare davanti e che è importante pensare al campionato: "Ovviamente un po' mi sento il punto di riferimento, perché tutti si aspettano che io stia sempre davanti, ma so che questo campionato non sarà come quello dell'anno scorso, sarà un po' più difficile perché sono tutti più vicini. Se c'è una cosa che ho imparato in questi due anni è anche amministrare e nelle giornate come oggi è meglio partire terzi che rischiare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie