Losail: Ducati GP15 in pole al debutto con Dovizioso!

Losail: Ducati GP15 in pole al debutto con Dovizioso!

Proprio all'ultimo giro "Desmodovi" è saltato davanti alle due Honda di Pedrosa e Marquez. Rossi solo ottavo

Benvenuta GP15: la nuova nata di casa Ducati si è presentata alla MotoGp conquistando la pole position al debutto nel Gp del Qatar, grazie ad uno strepitoso Andrea Dovizioso, che proprio all'ultimo giro è riuscito a saltare davanti alle due Honda, che fino a quel momento parevano inarrivabili.

Il forlivese ha fatto degli intertempi in linea con quelli di Marc Marquez nei primi tre settori, ma in quello conclusivo ha fatto un vero e proprio miracolo, riuscendo a distanziare di 217 millesimi il diretto inseguitore, che un po' a sorpresa è stato l'altro pilota della HRC, ovvero Dani Pedrosa.

Lo spagnolo si è visto soffiare una pole position che per lunghi tratti è sembrata saldamente nelle sue mani, ma se non altro si è tolto la soddisfazione di regolare di poco più di un decimo il compagno di box Marc Marquez, che fino ad ora gli era stato sempre davanti in questo weekend.

Ma la festa Ducati non è finita qui, perché in quarta e quinta posizione ci sono altre due Rosse: quella di Andrea Iannone, che non è riuscito a sfruttare la GP15 come Dovi, pagando quattro decimi sul collega. Ma anche la GP14.2 di un Yonny Hernandez bravissimo ad andare a sfruttare la scia di Marquez.

Per trovare la prima delle Yamaha bisogna quindi scorrere la classifica fino alla sesta posizione per trovare la prima delle Yamaha, che è quella di Jorge Lorenzo. La speranza del maiorchino deve essere quella che la sua M1 abbia un passo migliore in gara, perché il distacco di poco meno di sei decimi è pesante.

Stesso discorso che vale anche per Valentino Rossi, che di decimi ne paga addirittura oltre sette, inoltre davanti a lui c'è anche la Yamaha Tech 3 di Bradley Smith. A dividere la terza fila con questi due ci sarà anche Danilo Petrucci, ma per lui questo è un risultato da incorniciare al debutto con la Ducati Pramac, arrivato dopo essere stato il più veloce nella Q1.

Il quadro dei piloti che hanno avuto accesso alla Q2 si completa con i due fratelli Espargaro, con nell'ordine Pol davanti ad Aleix, e Cal Crutchlow. Lo spagnolo della Suzuki ed il britannico della Honda forse sono stati un po' le delusioni di questa sessione: il primo non è riuscito a sfruttare la gomma soft sulla sua GSX-RR, mentre il secondo è incappato in una caduta che lo ha relegato al 12esimo posto.

Peccato anche per Maverick Vinales, eliminato per appena 11 millesimi in Q1 con la sua Suzuki. Il rookie spagnolo dividerà la quinta fila con la Honda di Scott Redding e con la Ducati di Hector Barbera, che è stato il poleman delle "Open". Da segnalare anche la caduta di Jack Miller nel primo segmento: l'australiano della Honda LCR prenderà il via dalla 22esima piazza.

Giusto davanti a lui ci sarà la migliore delle Aprilia RS-GP, che ancora una volta è stata quella di Alvaro Bautista. Marco Melandri invece si ritrova ancora in coda al gruppo, distanziato addirittura di oltre un secondo dalla ART-Aprilia di Alex De Angelis che lo precede.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie