Suppo: "Rinnovo Marquez? E' ancora troppo presto"

Il team manager Honda comunque chiarisce che continuare insieme è la priorità di entrambe le parti

Suppo:
Visti i grandi risultati ottenuti nelle prime venti gare insieme, il binomio composto da Marc Marquez e dalla Honda sembra quasi un connubio indissolubile. Un titolo iridato, 8 vittorie, 11 pole position ed altri 10 piazzamenti a podio sono sicuramente numeri che fanno girare la testa, ma la cosa curiosa è che alla fine di questa stagione, che il campione del mondo in carica ha iniziato con due vittorie in altrettante gare, il suo contratto andrà in scadenza. Del resto, pur puntando tantissimo sul suo astro nascente, scelto per prendere il posto di un campione come Casey Stoner, Shuei Nakamoto e soci non potevano pensare che l'esplosione di "El Cabronsito" potesse essere tanto clamorosa, quindi a suo tempo gli hanno fatto firmare un biennale che avrebbe permesso alla HRC di allinearsi anche con la scadenza del contratto dell'altro sogno proibito del manager giapponese, Jorge Lorenzo. In casa Honda però non sembrano troppo preoccupati di poter perdere il talentino spagnolo, nella convinzione che anche la sua priorità per il futuro sia quella di rinnovare il contratto. In ogni caso il team manager Livio Suppo ha assicurato che per il momento non è stata ancora avviata una trattativa per stilare un nuovo contratto. "Marc ama la Honda e la cosa è reciproca, ma credo che sia davvero presto per parlare di un rinnovo di contratto. La mia sensazione è che questa sarà la soluzione naturale, ma solo a tempo debito. Al momento non è stato fatto nulla in tal senso. Non ci sono trattative in atto, ma la nostra priorità è di tenerlo con lui e la sua di rimanenere in Honda, questo è certo. Però ribadisco, siamo solo alla seconda gara dell'anno, quindi è davvero presto per parlare di trattative" ha detto il manager italiano a MotoGp.com.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie