Suppo: "Pedrosa? Uno sfogo, per me a Austin ci sarà"

Il team principal della HRC spera che Dani trovi il modo di arrivare a fine stagione. Se non ce la fa corre Aoyama?

Suppo:

Il Gp del Qatar ha avuto dei titoli di coda abbastanza inattesi, con l'annuncio di un Dani Pedrosa, che ha rivelato che non se la sente di andare avanti a causa del continuo dolore creato da una sindrome compartimentale all'avambraccio destro. Un problema che lo tormenta ormai da un anno e che non si è risolto neppure con il ricorso ad un intervento chirurgico.

Una notizia che è stata un fulmine a ciel sereno per la maggior parte degli appassionati di MotoGp, ma non per i vertici della Honda, che sapevano da tempo del problema di Dani. Il team principal Livio Suppo comunque sembra piuttosto convinto che si sia trattato soprattutto di uno sfogo e che spera che Pedrosa ad Austin ci sarà.

"Credo che sia lo sfogo di un ragazzo che ha continuato a correre, nascondendo questo problema all'opinione pubblica perché non voleva si pensasse cercasse scuse. Adesso è esploso" ha detto Suppo alla Gazzetta dello Sport.

Il problema comunque va risolto per ridare serenità a Dani: "Stiamo cercando la via migliore, magari correre così, girando intorno al problema per finire la stagione e poi magari pensare a guarire o a fermarsi. Era previsto che dal Qatar tornasse a casa in Svizzera, invece andrà in Spagna per capire insieme quale strategia medica adottare".

Il manager italiano comunque manifesta anche un certo ottimismo riguardo alla possibilità di vederlo già in pista la settimana prossima ad Austin: "Ci serviranno alcuni giorni, ma se devo dare la mia sensazione, penso che Dani ad Austin ci sarà".

La sua assenza in Texas rimane comunque almeno possibile e quindi è normale che sia iniziato il balletto legato al nome del possibile sostituto. Il sogno di tutti sarebbe quello di rivedere Casey Stoner in sella alla RC213V, anche perché l'australiano conosce bene la moto, avendola provata per tre giorni a Sepang a fine gennaio. Inoltre ha da poco annunciato il suo ritorno alle corse, anche se alla 8 Ore di Suzuka.

La realtà dei fatti è che, probabilmente anche per non mettere eccessiva pressione a Pedrosa, la HRC starebbe pensando ad una soluzione più di basso profilo: si vocifera infatti che potrebbe essere il collaudatore Hiroshi Aoyama a sostiture Dani se non ce la dovesse fare a correre negli States.

Una scelta che può aver senso se si dovesse trattare di un cambio a breve termine: è già sotto contratto con la Casa giapponese, inoltre ha quattro stagioni complete nella classe regina alle spalle, anche se senza risultati troppo eclatanti. Se invece lo stop di Pedrosa dovesse diventare qualcosa di più duraturo, forse sarà il caso di guardare altrove.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie