MotoGP, Le Mans, Warm-Up: zampata di Petrucci sul bagnato

Finalmente Danilo trova un sorriso dopo un inizio di stagione molto complicato in sella alla KTM, precedendo un altro specialista come Miller. Terzo c'è Oliveira, seguito da Bagnaia, che sembra pronto per rimontare in caso di pioggia. Con il bagnato fanno più fatica le Yamaha: la migliore è quella di Rossi, ottavo. A terra Mir, Zarco, Marc Marquez e Pol Espargaro.

MotoGP, Le Mans, Warm-Up: zampata di Petrucci sul bagnato

La pioggia è caduta battente su Le Mans questa mattina e, anche se poi è cessata durante il Warm-Up della Moto2, ha consegnato una pista piuttosto bagnata ai piloti della MotoGP per i 20 minuti di prove a loro disposizione.

Queste condizioni hanno finalmente regalato un sorriso a Danilo Petrucci, grande amante del tracciato francese, sul quale si è imposto lo scorso anno. Il pilota della KTM Tech 3, che oggi scatterà solamente 17esimo, è stato infatti il più veloce in 1'44"515, tempo con cui è riuscito a distanziare di 279 millesimi un altro specialista del bagnato come il ducatista Jack Miller.

In generale, è stata una buona sessione per la KTM, che è riuscita a piazzare anche Miguel Oliveira in terza posizione, anche se distanziato di 533 millesimi. Ma poi c'è anche Iker Lecuona in nona posizione. Il discorso può valere però anche per la Ducati, che ha anche Pecco Bagnaia quarto e Johann Zarco sesto.

Il leader del Mondiale si è messo particolarmente in evidenza, perché è stato il migliore tra i piloti che hanno montato una gomma rain media all'anteriore (la maggior parte degli altri avevano due soft), inoltre aveva montato un set di pneumatici particolarmente usurati. Il francese invece ha scalato la classifica nel finale dopo essere incappato in una scivolata.

Così come ruote all'aria c'era finito Joan Mir, scivolato ad inizio turno all'ormai famigerata curva 3. Il pilota della Suzuki però è stato bravo a risalire fino al quonto posto nel finale, con un tempo identico al millesimo rispetto a quello di Zarco. Nello stesso punto sono caduti anche Marc Marquez e Pol Espargaro, che però hanno perso il posteriore delle loro Honda. Alla fine quindi hanno chiuso solo 11esimo e 22esimo.

Come era già stato sottolineato ieri da Valentino Rossi, sul bagnato le Yamaha sembrano avere qualche difficoltà rispetto all'asciutto, principalmente nella fase di transizione delle condizioni miste: la migliore delle M1 è stata quella di Valentino Rossi, settimo a 855 millesimi. Nella top 10 ci sono poi anche Franco Morbidelli e Maverick Vinales, che sono nono e decimo, oltre ad essere gli ultimi sotto al secondo di distacco. Il poleman Fabio Quartararo invece è 13esimo.

Solo 14esima l'Aprilia di Aleix Espargaro, che sul tracciato francese sta faticando di più dopo un grande inizio di stagione. Per quanto riguarda gli altri italiani, Luca Marini è 15esimo, con Enea Bastianini e Lorenzo Savadori che sono uno nella scia dell'altro in 17esima e 18esima posizione.

Decisamente attardato, infine, Alex Rins: il pilota della Suzuki si ritrova addirittura 20esimo, staccato di oltre 3" dalla vetta. E la cosa stupisce perché lo scorso anno sul bagnato era in lotta per la vittoria prima di incappare in una caduta.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 11 1'44.515 153.003
2 Australia Jack Peter Miller
Ducati 11 1'44.794 0.279 0.279 152.596
3 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 11 1'45.048 0.533 0.254 152.227
4 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 10 1'45.105 0.590 0.057 152.144
5 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 8 1'45.369 0.854 0.264 151.763
6 France Johann Zarco
Ducati 6 1'45.369 0.854 0.000 151.763
7 Italy Valentino Rossi
Yamaha 11 1'45.370 0.855 0.001 151.762
8 Spain Iker Lecuona
KTM 11 1'45.443 0.928 0.073 151.657
9 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 11 1'45.476 0.961 0.033 151.609
10 Spain Maverick Ruiz Viñales
Yamaha 11 1'45.512 0.997 0.036 151.558
11 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 8 1'45.822 1.307 0.310 151.114
12 South Africa Brad Binder
KTM 11 1'46.058 1.543 0.236 150.777
13 France Fabio Quartararo
Yamaha 11 1'46.127 1.612 0.069 150.679
14 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 11 1'46.176 1.661 0.049 150.610
15 Italy Luca Marini
Ducati 11 1'46.237 1.722 0.061 150.523
16 Spain Alex Marquez
Honda 11 1'46.345 1.830 0.108 150.370
17 Italy Enea Bastianini
Ducati 11 1'46.702 2.187 0.357 149.867
18 Italy Lorenzo Savadori
Aprilia 11 1'46.756 2.241 0.054 149.792
19 Japan Takaaki Nakagami
Honda 11 1'46.986 2.471 0.230 149.470
20 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 11 1'47.530 3.015 0.544 148.713
21 Spain Esteve "Tito" Rabat Bergada
Ducati 11 1'47.957 3.442 0.427 148.125
22 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 8 1'48.251 3.736 0.294 147.723
condividi
commenti
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia
Articolo precedente

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia

Articolo successivo

LCR spera di iniziare a breve le trattative con Honda per il post 2022

LCR spera di iniziare a breve le trattative con Honda per il post 2022
Carica i commenti