Iannone: "E' stata la gara più dura della mia vita"

Il ducatista aveva anche pensato di ritirarsi e arrendersi al male, ma poi il duello con Marquez gli ha ridato vigore

Iannone:

Potremmo quasi definire eroica la prestazione odierna di Andrea Iannone: con una spalla sublussata appena cinque giorni fa, il pilota della Ducati è riuscito a reggere tutta la distanza del Gp di Le Mans e si è anche portato a casa un quinto posto. Nella prima metà di gara ha addirittura retto il passo delle due Yamaha e del compagno Andrea Dovizioso, poi si è arreso al dolore, che aveva reso quasi pericolosa la sua guida.

"Faccio fatica a raccontare questa gara, perché è stata davvero la più dura della mia vita. Ero in una condizione fisica molto critica: ho sofferto tanto ed ho anche pensato di fermarmi perché a dieci giri dalla fine non riuscivo più ad avere la sensibilità sul freno ed era diventato quasi pericoloso" ha detto a caldo un Andrea che è parso davvero provato.

Quando è stato raggiunto da Marc Marquez e Bradley Smith però è riuscito ancora a dare un bel colpo di reni, lottando alla grande con il rivale della Honda, che comunque lo ha superato, e resistendo al britannico della Yamaha Tech 3.

"Poi ho provato a riposarmi per tre o quattro giri ed è per questo che mi hanno ripreso Marquez e Smith. Negli ultimi giri poi mi sono un po' ripreso e c'è stata una bella battaglia con Marc. Mi sarebbe piaciuto finirgli davanti, ma ci saranno ancora tante altre gare per provarci. Comunque almeno sono riuscito a mantenere la posizione su Bradley e di questo sono molto contento" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie