Bautista: "Podio fondamentale per me e la squadra"

Il pilota del Team Gresini ha finalmente dato una svolta alla stagione con il terzo posto di Le Mans

Bautista:
Alvaro Bautista aveva davvero bisogno del podio conquistato oggi a Le Mans. Il pilota del Team Gresini era stato sempre molto veloce durante i test invernali, ma poi ha vissuto un avvio di campionato davvero da dimenticare, con ben tre ritiri consecutivi, quindi sia a lui che alla sua squadra servivano una bella dose di fiducia. Arrivare terzo a Le Mans, davanti anche alla Honda ufficiale di Dani Pedrosa, può esserlo certamente. "Sicuramente abbiamo vissuto un inizio di stagione molto difficile, quindi ottenere un risultato importante era fondamentale per me e per la squadra e credo che con questo terzo posto abbiamo fatto davvero il massimo" sono state le prime parole a caldo di "Batigas". Parlando della sua gara, poi ha aggiunto: "Sono partito abbastanza bene ed ho visto che in molti piloti hanno commesso degli errori nelle prime fasi, quindi ho deciso di non avere fretta e di prendere il mio ritmo con calma. Una volta che ci sono riuscito, ho iniziato a sorpassare i miei avversari fino ad arrivare a conquistare questo podio. Ora sono molto contento e molto motivato, sperando di poter rimanere più costantemente in queste posizioni". Quando poi gli è stato chiesto quale è stata la svolta, ha concluso: "In Qatar eravamo già abbastanza competitivi e sono caduto quando stavo lottando per il podio, a due giri dalla fine. Ad Austin abbiamo avuto dei problemi nelle prove e siamo arrivati alla gara senza aver completato tutto il lavoro che ci serviva. La stessa cosa è successa anche in Argentina, mentre a Jerez abbiamo iniziato a rimettere insieme tutti i pezzi e si sono visti i primi risultati. Qui mi sono trovato bene fin dall'inizio, ma non abbiamo cambiato niente di particolare, siamo solo riusciti a lavorare meglio".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista
Articolo di tipo Ultime notizie