Ciabatti: "Restiamo sereni, la GP15 ha solo 4 mesi"

Ciabatti: "Restiamo sereni, la GP15 ha solo 4 mesi"

Le difficoltà degli ultimi due Gp non preoccupano la Ducati. Pirro da oggi al Mugello con novità per la Germania

Il Mugello era sembrato una grande consacrazione per la Ducati, con Andrea Iannone che era stato in grado di conquistare la pole position e poi andare ad inserire la sua GP15 tra le due Yamaha M1 schiacciasassi, vincitrici delle ultime sei gare consecutive. A Barcellona ed Assen però le cose sono andate decisamente meno bene: Andrea Dovizioso è incappato in episodi sfortunati che ne hanno limitato il rendimento, mentre Iannone ha collezionato due quarti posti che comunque lo hanno mantenuto saldamente al terzo nella classifica iridata.

Secondo il responsabile del progetto MotoGp Paolo Ciabatti però non è assolutamente il caso di parlare di passo indietro, visto che la GP15 è una moto ancora "acerba": "Complessivamente continuo a pensare che dobbiamo essere soddisfatti di quanto abbiamo fatto finora: dopo aver rischiato di vincere la prima gara, un quarto posto può essere considerato una delusione, ma non bisogna dimenticarsi contro chi stiamo lottando. E' chiaro che non siamo contenti degli ultimi risultati, ma la situazione è sotto controllo: sarebbe troppo bello lottare per la vittoria ad ogni Gp con una moto scesa in pista per la prima volta a febbraio" ha detto della Gazzetta dello Sport.

A Borgo Panigale di certo non vogliono rimanere con le mani in mano, infatti da oggi il collaudatore Michele Pirro sarà al lavoro al Mugello per provare novità importanti su diversi fronti: dal telaio al motore, passando anche per l'elettronica.

Per questo Ciabatti manifesta un certo ottimismo in vista della tappa della settimana prossima al Sachsenring: "Stiamo facendo di tutto per mettere i nostri piloti nella migliore condizione tecnica possibile e credo che al Sachsenring potremo partire più competitivi rispetto agli ultimi Gp, dove abbiamo sofferto mancanza di grip e per qualche problema sull'anteriore" ha spiegato.

Del resto, l'obiettivo stagionale non è cambiato di una virgola rispetto al giorno della presentazione avvenuta alle porte di Bologna: "Confermo, vogliamo vincere un Gp". Bisognerà solo avere ancora un po' di pazienza: "Dobbiamo restare sereni, avevamo messo in preventivo dei momenti difficili".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Michele Pirro , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie