La Ducati perde le concessioni già dal 2016

condividi
commenti
La Ducati perde le concessioni già dal 2016
Di: Matteo Nugnes
27 giu 2015, 10:57

Il sistema di punti diventa operativo già da quest'anno: le Rosse andranno ad allinearsi a Honda e Yamaha

Alla fine hanno vinto Honda e Yamaha: la Ducati perderà le concessioni già a partire dalla prossima stagione, anche se non riuscirà ad ottenere almeno una vittoria in questa stagione. La decisione è arrivata nell'incontro della Gp Commission andato in scena ieri ad Assen.

Diversi mesi fa era stato istituito un sistema di punti, che consentiva di avere accesso alle concessioni a chi ne totalizzava meno di 6 (ne vengono attribuiti 3 in caso di vittoria, 2 in caso di secondo posto ed 1 in caso di terzo).

Questo sistema avrebbe dovuto diventare operativo dalla prossima stagione, ma ieri è stato deciso che invece verranno conteggiati pure i risultati del 2015, tra le altre cose sia nella gare disputate su asciutto che in quelle disputate con il bagnato. Per la Ducati quindi non ci sarà più accesso alle concessioni nel 2016, visto che in questo primo scorcio di stagione Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone hanno già raccolto podi per un totale di 10 punti.

Va detto comunque che rispetto ad oggi le restrizioni sono minori per le "Full Factory". Dal 2016, infatti, le gomme saranno uguali per tutti ed anche la capacità del serbatoio sarà standardizzata a 22 litri. L'unica differenza riguarda i motori: Honda, Yamaha e Ducati ne avranno a disposizione 7 congelati per l'intera stagione, mentre chi dispone delle concessioni ne avrà 9 con possibilità di sviluppo.

Piccola novità poi anche per quanto riguarda i criteri di omologazione del motore: ogni casa ne può presentare tre differenti specifiche, tra le quali il pilota potrà scegliere quella da utilizzare per l'intera stagione. Nei team ufficiali questa dovrà essere la medesima per entrambi i piloti, mentre nelle squadre satellite ognuno potrà selezionare la sua.

Prossimo articolo MotoGP
Che finale ad Assen: Valentino batte Marquez in volata

Previous article

Che finale ad Assen: Valentino batte Marquez in volata

Next article

Escluse fratture alla mano sinistra di Dani Pedrosa

Escluse fratture alla mano sinistra di Dani Pedrosa

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie